LUXURY WINE TOURISM E DOLCE VITA A MONTALBERA

Montalbera, situata nel cuore delle colline del Monferrato, dà il benvenuto alla stagione estiva con l'apertura della nuova terrazza di 120 m2 che regala una vista panoramica sui vigneti del Monferrato e aree relax con due Jacuzzi; un paradiso di benessere progettato per gli ospiti delle quattro Luxury Wine Suites della tenuta. Luxury wine tourism per Montalbera, meta enoturistica per eccellenza all'insegna della Dolce Vita e tra i più importanti e storici produttori del Monferrato di Ruchè e altre varietà del territorio.   

«Montalbera ha sempre abbracciato l’innovazione e la visione a lungo termine, già dai tempi di mio nonno, se pensiamo al percorso del vitigno Ruchè - sottolinea l'importanza di questa iniziativa Franco Morando, CEO di Montalbera -  oggi il potenziale del Monferrato come destinazione non solo enologica, ma anche turistica di fascia alta, è ancora da lanciare a 360° e da comunicare. Il nostro progetto Luxury Wine Tourism mira a esaltare non solo i vini di questa meravigliosa terra, ma anche il contesto naturale di lusso in cui ci troviamo».  

Una leggera brezza estiva, cuscini soffici, l’ombra dei gazebo e una vista mozzafiato al tramonto, il tutto accompagnato da un fresco calice di bollicine; che sia il Pas Dosè 120 + 1, Metodo Classico 100% Pinot Nero, o la Cuvée Rosé, spumante ottenuto da uve a bacca nera autoctone piemontesi, oppure, perché no, un bianco fermo come il fresco Calypsos Viognier Piemonte DOC. È così che inizia la bella stagione sulla nuova, esclusiva terrazza di Montalbera. Interamente realizzata in sampietrini e circondata da un anfiteatro di verde, regala una vista che si estende sullo storico borgo di Montemagno a est e sul lago dell'azienda a ovest. Un luogo esclusivo, intimo e silenzioso, reso ancor più rilassante dalle nuove aree relax all'ombra dei gazebo e dalle due Jacuzzi con acqua salata e temperatura costante di 30 gradi.

Soggiornare a Montalbera significa immergersi in un’esperienza che unisce tradizione, avventura e relax in una delle regioni più affascinanti d’Italia, il Monferrato. Le esperienze offerte soddisfano ogni tipo di desiderio, rendendo ogni soggiorno unico e personalizzato.

La tradizione è il cuore pulsante della tenuta. Gli ospiti possono partecipare alle degustazioni dei pregiati vini, in primis assaggiando il Ruchè, protagonista nella storia di Montalbera: “Il Fondatore” Ruchè di Castagnole Monferrato DOCG, omaggio al fondatore Enrico Riccardo Morando, seguito da “Laccento” Ruché Di Castagnole Monferrato DOCG, accompagnati da taglieri e prodotti locali, un viaggio sensoriale tra i sapori autentici del Monferrato. Per gli amanti dell’avventura, Montalbera offre diverse attività dinamiche per esplorare i suoi 115 ettari di vigneti: Wine trekking, con percorsi per esplorare la tenuta a piedi in un’esperienza più lenta e contemplativa, Wine bike attraverso un percorso ciclistico mappato e dotato di QR code.

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.