WINE THEATRE per la presentazione della edizione di SLOW WINE 2020

 

Successo per la manifestazione che si è tenuta a Villa Quaranta.

 

 

Organizzata con la Condotta di Verona da Top Travel Team, con il patrocinio del Comune di Verona, Accademia Agricoltura S. e L. di Verona, Donne della Vite, Fisar Verona, Strade del Vino del Soave e Valpolicella, Consorzio del Soave e della Condotta Slow Food di Verona, Wine Theatre ha avuto la collaborazione del Mercato della Terra Slow Food di Sommacampagna ed il sostegno del negozio di Bardolino ed Affi, Emozioni a Casa che ha esposto alcune chicche della ceramica siciliana e di cristalleria. Preziosa la presenza delle Strade del Vino del Soave e della Valpolicella per mettere il vino ed i suoi autori ad un livello centrale su di un piano importantissimo anche di promozione dell’ambiente intorno alle vigne e alle cantine e all’economia a sostegno dei territori. Con la collaborazione del Marchio del Baldo erano presenti tra gli espositori la Birra Monte Baldo e l’Associazione dei Tartufai veronesi del Baldo e Lessinia, come rappresentanti delle attività e delle specialità della montagna veronese, dove ambiente ed imprenditorialità, possono essere rappresentativi e di alta qualità. 

L'agricoltura e viticoltura sono fulcro per diffondere lavoro a strutture di accoglienza, a punti di ristorazione storici e locali di nuova generazione, "dispense" di specialità artigianali del veronese, ma non ultimi Pievi e musei ricchi di storia e a cielo aperto nella Lessinia, che fanno dell'area delle Vallate della Valpolicella un vanto mondiale del veronese. Ospiti graditi due aderenti al portale Nostri Sapori che riunisce artigiani del cibo da tutta Italia rappresentato per l’occasione da due eccellenze bresciane del formaggio e dell'olio evo. Presenti due editori molto noti per la cura e la qualità delle loro edizioni, Damolgraf di Verona e Andrea Zanfi Editore con il Magazine Bubble’s. La giornata è stata aperta dal Fiduciario di Verona, con lo Staff di Wine Theatre, Barbara Bernardi e Lorella Vendramini. Hanno portato il saluto il Presidente della prestigiosa Accademia della Agricoltura Scienze e Lettere di Verona ed i redattori del Veneto di Slow Wine Patrizia Loiola e Roberto Checchetto. I 40 vignaioli presenti, non solo veronesi, hanno raccontato il loro impegno, la loro passione ed i loro buoni vini. Molti i premiati e tanti che tenendo fede al Buono, Pulito e Giusto, applicato alla vitivinicoltura, sono stati apprezzati dai redattori della Guida di Slow Food, che descrive storie di uomini, vigne e vini da 10 anni, festeggiandoli con questa edizione 2020. La Cantina Rotaliana di Mezzolombardo ha partecipato alla giornata con un tavolo ma anche con una interessante verticale del loro Teroldego Clesurae, condotta dal direttore commerciale della Cantina, che ha accompagnato i presenti in un avvincente percorso nella evoluzione dal 2011, 2012, 2014, 2015 con un brut ed una annata fresca del Teroldego tanto curato, per completare la degustazione.Le persone che hanno partecipato alla giornata sono state coinvolte e conquistate dalle molte eccellenze vinicole di Verona, della Franciacorta, Valtenesi, Colli Euganei e Marca Trevigiana. Lo staff di Crescita Digitale di San Martino Buon Albergo ha coadiuvato gli organizzatori nella comunicazione della notizia dell’evento. Il fiduciario Slow Food Verona Antonella Bampa ringrazia “tutti i soci, Daniela, Agata, Cecilia, Gigi e Arturo con un grazie particolare a Roberto, che ci hanno aiutato a portare al termine al meglio la giornata.” Chi desiderasse acquistare la nuova Slow Wine 2020 potrà farlo tramite mail condottaslowfoodverona@hotmail.it o chiamando il 3467298276.

 

 

 

Claudio Gasparini

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.