VIOLANTE GARDINI RICONFERMATA ALLA PRESIDENZA DEL MOVIMENTO TURISMO DEL VINO TOSCANA

Terzo mandato alla presidenza del Movimento Turismo del Vino Toscana per Violante Gardini (Az. Agr. Donatella Cinelli Colombini) che per i prossimi tre anni continuerà a guidare la grande associazione dell’enoturismo. La nomina è arrivata all’unanimità e per acclamazione durante la partecipata assemblea elettiva che si è svolta a Greve in Chianti presso la cantina Terreno di Sofia Niklasson Ruhne. Un’assemblea che si è svolta in forma aperta, con anche cantine non socie invitate a partecipare, in una tavola simbolicamente rotonda per sottolineare l’importanza dello scambio di idee e di esperienze tra realtà diverse che operano nel settore dell’ospitalità legata al vino.

Nata a Montalcino nel 1984, Violante Gardini è laureata in Economia aziendale all'Università di Firenze. Dopo il master OIV - Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino che l'ha portata in giro per le più famose aree vinicole del mondo, da qualche anno è export manager dell’ufficio commerciale dell’azienda di famiglia che porta il nome della madre, Donatella Cinelli Colombini, nelle cantine Casato Prime Donne di Montalcino e Fattoria del Colle di Trequanda (Si). Nel 2008 - 2009 è stata presidente Toscana dei Leo (giovani Lions) e attualmente è vicepresidente nazionale di Agivi (Giovani Imprenditori Vitivinicoli Italiani). Fa inoltre parte del CdA di ANGA Siena.

«In questi anni abbiamo fatto squadra e oggi posso dire che il risultato si traduce non solo nell’importante aumento di soci, ma soprattutto negli eventi che come Movimento abbiamo portato avanti e continueremo a farlo sempre di più – dice il presidente del MTV Toscana, Violante Gardini -  in particolare nei passati tre anni abbiamo lavorato molto nel migliorare la promozione non solo degli eventi, ma anche delle esperienze che le nostre cantine offrono ai tanti visitatori ogni anno, cercando di dare consigli su come farlo, o semplicemente mettendole in rete così da creare un sistema che oggi si può dire vincente».  Durante le due passate gestioni del Movimento Turismo del Vino Toscana, l’associazione che riunisce le cantine che fanno turismo nella regione è cresciuta in maniera esponenziale. In questi anni sono cresciuti a dismisura anche gli eventi promossi al di fuori dei tradizionali appuntamenti Calici di Stelle e Cantine Aperte, creando un giro di presenze in cantina che ogni anno supera le 100 mila unità.

Il Consiglio di Amministrazione. Vicepresidente del Movimento Turismo del Vino Toscana sarà Emanuela Tamburini (Agricola Tamburini) al secondo mandato in questo ruolo. Barbara Luison (Marchesi Antinori Spa, zona Montepulciano e Val di Chiana) sarà il Segretario e Federico Taddei (Borgo Santinovo) il tesoriere. Il gruppo di lavoro del prossimo triennio, eletto in assemblea, per la metà è composto da nuove figure nel segno da un lato della continuità, dall’altro del rinnovamento della squadra che è composta da figure del mondo del vino in rappresentanza di tutti i territori vitivinicoli toscani. In particolare si tratta di Nicola Giannetti (Col d’Orcia, zona Montalcino e Val d’Orcia), Alessandra Casini (Bindi Sergardi, zona Chianti Classico), Nicola Guidi (azienda Guidi di Guidi Avio, zona Chianti), Maria Paoletti (Cosimo Maria Masini, zona San Miniato), Letizia Cesani (Az. Agr. Cesani, zona San Gimignano) Anastasia Mancini (Az agr. Buccianera, zona Colli Aretini), Annabella Pascale (Artimino, zona Prato, Lucca e Pistoia), Fabrizio d’Ascenzi (Villa Acquaviva, zona Maremma), Flavio Nuti (Podere la Regola, zona Pisa e Costa degli Etruschi). Faranno inoltre parte del team di MTV Toscana due professionisti del settore, già partner del Movimento: Ulrich Kholmann, titolare dell’agenzia Tuscan Tasting e Simone Nannipieri dell’agenzia di comunicazione WineTrade di Livorno.

 

 

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.