Vinaccia da gustare, ecco il progetto SolBioGrape

Il progetto “SolBioGrape” riguarda una risorsa preziosissima ed il suo recupero sostenibile con l’obiettivo di produrre alimenti, bevande ed integratori ricchissimi di polifenoli, partendo dalle vinacce.

“Vinaccia da gustare – Recupero sostenibile di una grande risorsa” è il tema dell’incontro in programma martedì 19 febbraio alle 16 a Lecce

 

Durante i processi di vinificazione il volume dei residui solidi prodotti – le cosiddette vinacce – si attesta approssimativamente sul 20% dell’uva raccolta. L’Unione Europea impone agli Stati membri dell’Unione di adottare le misure necessarie per smaltire o riciclare questi scarti senza mettere a rischio la salute umana e senza usare processi o metodi dannosi per l’ambiente, ma in realtà i polifenoli prodotti dal metabolismo secondario della vite possiedono un ampio spettro di azione come agenti antinfiammatori, anti-allergenici, antimicrobici, vasodilatatori, antitrombotici, cardioprotettivi e antiossidanti. Il loro impiego è in rapida crescita, oltre che nel settore alimentare, anche in quello farmaceutico, tessile e nei prodotti per la pulizia, di conseguenza è importante trovare nuove fonti a basso costo da cui ottenere polifenoli naturali e stabili. Vinacce e vinaccioli costituiscono una fonte a basso costo di molecole bioattive e per questo motivo possono essere d’interesse per l’industria degli integratori, in rapida espansione: è dunque necessario sperimentare nuove forme di utilizzo di questi scarti di lavorazione della filiera vinicola al fine di ottenere nuovi prodotti arricchiti di molecole bioattive.

L’incontro sarà aperto dai saluti del presidente del DAJS Pantaleo PiccinnoAngelo MaciMaria Antonietta PorcelliGiovanna GiovinazzoAlessandro LeoneAntonella Tamborrino

Seguirà una tavola rotonda a cui prenderanno parte operatori e studiosi del settore: Andrea InvidiaFederica RaheliEnrico De LorenzoTiziano VerriMaria A. Carluccio

E per finire le vinacce verranno degustate in tisane, bevande, formaggi e patè.

L’incontro sarà moderato dalle giornaliste Leda Cesari e Rosaria Bianco.

0 Commenti

Lascia un commento

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy

Ros Bianco