UN TOUR VIRTUALE NELLA DUBLINO DI JONATHAN SWIFT

Un bellissimo audio tour dedicato ai luoghi della città che hanno avuto un ruolo chiave nella vita del grande scrittore irlandese.


Chi ama la satira di Jonathan Swift e chi desidera scoprire il fascino della Dublino georgiana ha la possibilità di seguire un bellissimo audio tour dedicato ai luoghi della città che hanno avuto un ruolo chiave nella vita del grande scrittore irlandese, autore dei “I viaggi di Gulliver”. Per prendere parte a un suggestivo viaggio fatto di suoni e parole è sufficiente mettersi le cuffie e ascoltare!


Una divertente e interessante passeggiata nella Dublino georgiana nel 1743, in compagnia della governante di Jonathan Swift, la signora Ann Whiteway, per scoprire le vicende, i misteri e gli scandali che hanno circondato la vita di uno dei più famosi autori irlandesi.
“Jonathan Swift’s Dublin”  è un audio tour immersivo, sviluppato alternando la lettura di brani delle opere dello scrittore e momenti di racconto della sua storia, con la spiegazione degli eventi che hanno plasmato Dublino e l'Irlanda nel XVIII secolo.
15 i luoghi toccati, rilevanti nella vita di Swift, con un’atmosfera resa ancora più coinvolgente dalla riproduzione dei suoni della Dublino di quel periodo e realistica attraverso i personaggi dei libri dello scrittore.


Il tour inizia da Hoey's Court, vicino al luogo in cui Swift nacque nel 1667, e prosegue verso la St Werburgh's Church, la bellissima Chapel Royal del Castello di Dublino, dove Swift avrebbe dovuto essere battezzato, evento di cui però non si hanno notizie.
Altri punti inseriti nel tour sono il suo pub preferito, il Lord Edward's, dove scrisse molti dei suoi saggi satirici, e la magnifica Christ Church Cathedral, chiesa in cui Swift venne ordinato pastore.


Proseguendo nell’ascolto si viene a conoscenza della pubblicazione anonima delle sue opere e del fatto che le autorità e i suoi parrocchiani fossero talmente scandalizzati dagli scritti di Swift da mandarlo per un certo periodo in una parrocchia molto povera vicino a Belfast.E sembra che proprio in quel luogo sia nata l’ispirazione per “I viaggi di Gulliver” a causa della forma della Belfast’s Cave Hill, simile secondo Swift a un gigante addormentato.
Il giro include anche la Marsh's Library, la prima biblioteca pubblica del paese, aperta nel 1707, che oggi ospita più di 25.000 libri rari.
La tappa finale è la Cattedrale di San Patrizio, della quale Swift fu Decano per molti anni e dove venne sepolto. Il punto in cui si trova la sua tomba è visibile ed è segnalato sul bel pavimento decorato. La cattedrale custodisce anche molti oggetti legati a Swift e alla sua epoca, tra cui il pulpito dal quale faceva le sue prediche, le prime edizioni degli scritti, le sue maschere mortuarie e anche un calco del cranio.

L'audio tour è stato creato dal Museum of Literature Ireland – MoLI, che ha recentemente lanciato una sezione on-demand della sua apprezzata stazione radio online, RadioMoLI, che permette alle persone di tutto il mondo di ascoltare in streaming decine di podcast, conferenze, interviste e letture provenienti dall'archivio digitale del museo.

www.irlanda.com

 

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.