Torna "Hostaria", il centro storico di Verona è pronto all'invasione

HOSTARIA, il festival del vino e dei sapori all’aperto, stupisce Verona: per la quarta edizione, dal 12 al 14 ottobre 2018 la città si prepara ad accogliere oltre 30mila persone con le migliori aziende vitivinicole d’Italia, i piatti della tradizione, la cultura, la musica, e una filosofia che ha fatto di HOSTARIA un luogo di incontri e dello “stare bene”, del bere, del gustare e dell’ascoltare in compagnia. Nessuna fiera o contenitore: HOSTARIA è un grande evento en plen air tra sole, stelle e cielo, storia e arte, che coccola il suo pubblico nelle magiche atmosfere di un centro storico che trasuda cultura da ogni via, da ogni piazza, da ogni palazzo. Un fiore all’occhiello curato dall’Associazione Culturale Hostaria in collaborazione con il Comune di Verona, con il patrocinio della Regione Veneto e il supporto di Credit Agricole, Rigoni di Asiago, De Angelis, Biscopan, Bibione Thermae, NewChem, Eurospin. HOSTARIA 2018 – I NUMERI IN SINTESI Il bere ottimi vini in modo consapevole è il tema di questa edizione: eleganti casette in legno ospitano le varie cantine e gli info point, tra concerti, momenti di cultura, narrazioni e suggestioni artistiche. Il tutto dislocato in un percorso ordinato e razionale ad anello lungo oltre 3 chilometri, che collega i giardini dell’Arsenale austro-ungarico con la funicolare di Castel San Pietro, passando attraverso le principali vie e piazze pedonali del centro. Tre le aree in cui si snoderà il festival: AREA 1: Giardini dell’Arsenale, Ponte Scaligero (Castelvecchio), AREA 2: Via Roma, Portoni Borsari, AREA 3: Piazza delle Erbe, Piazza dei Signori, Cortile Mercato Vecchio, Piazzetta Bra Molinari. - 56 cantine con ospiti da tutta Italia (Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Toscana, Trentino. Veneto, Abruzzo) - 30 aziende vitivinicole veronesi - più di 200 tipi di vino - 70 stand complessivi - 3 birrifici artigianali selezionati - 18 “sbecolerie” in cui assaggiare le eccellenze gastronomiche veronesi e italiane - 29 partner ufficiali - oltre 30mila presenze attese, con arrivi dall’Italia e da paesi europei e extraeuropei. Video Hostaria: https://youtu.be/32owM1bauRE http://www.hostariaverona.com/hostaria-edizione-2017/ LA NOVITÀ: I VINI OSPITI DELLA FORESTERIA Quest’anno il festival dedica un’intera area dei Giardini esterni dell’Arsenale austro-ungarico a eccellenze vitivinicole di tutta Italia: lo spazio, denominato "Foresteria" (dal latino "foris", che significa "fuori", cioè proveniente da un altro territorio), ospiterà 14 stand e 24 rinomate cantine provenienti da Abruzzo (Vini Biagi , Cascina del Colle), Friuli Venezia Giulia (Azienda Agricola Specogna), Lombardia (Tenute La Montina, Cantina Monsupello.), Piemonte (Dosio Vigneti, i Nebbioli di Qualità Club Selection delle cantine Azienda Agricola Cravanzola Vini, Rocche Costamagna, Azienda Agricola Mirù, Il Chiosso Gattinara), Toscana (Rocca di Frassinello, Castellare di Castellina, Terenzi Viticoltori), Trentino (Maso Roveri), Veneto (Cantine Bortolotti Umberto, le cantine di Rive Vive, Cantina Maculan). Crescono anche il numero e le aree di provenienza delle cantine veronesi presenti quest’anno: oltre 30 aziende da Valpolicella, Soave, Valdadige, Terradeiforti nel territorio a nord di Verona, Bardolino, Custoza e Garda per la zona collinare del Lago, Durello in Lessinia e Arcole in pianura. VINO, BIRRA, SAPORI E CULTURA Hostaria è oggi uno dei festival più importanti in Italia nel suo genere, che fa del vino e dei sapori d’eccellenza un passepartout per momenti di incontro e condivisione, con un pubblico dedito al turismo culturale del quale beneficiano anche commercianti e ristoranti, con negozi e attività aperte fino a tarda sera. Il programma prevede un’offerta completa: eccellenze vitivinicole, approccio alla degustazione del formaggio Monte Veronese a cura del Consorzio di Tutela, specialità gastronomiche; e ancora, decine di cantine, le “stuzzicherie” e i piatti della tradizione italiana. Sapori d’eccellenza a cui si uniscono incontri con artisti e scrittori nazionali, brindisi panoramici sulla funicolare proposti dal Consorzio Lessini Durello, musica dal vivo con concerti e dj set; e ancora, reading poetici itineranti, visite guidate e laboratori. A grande richiesta, torna poi in Piazza dei Signori il Villaggio del Monte Veronese, che proporrà un calendario di attività di vario genere, dai laboratori didattici alle degustazioni guidate gratuite. Dopo il successo della scorsa edizione, ci sarà inoltre anche quest’anno l’area delle birre artigianali selezionatissime ospitate in Piazzetta Bra Molinari, sul lungadige adiacente al Campanile di Santa Anastasia. A Castel San Pietro, l’Osteria di Hostaria, che propone i vini classici di tutti i partecipanti - BIGLIETTI IN PREVENDITA = GETTONI PER LE DEGUSTAZIONI La Promozione Prevendita vista la grande richiesta, chiuderà venerdi 12 ottobre alle 12.00 Lungo il percorso della città, il pubblico troverà una serie di vini dal pregio diverso, in modo da sperimentare vari livelli di degustazione. Ognuno avrà un diverso “valore”: ci saranno vini da 1, 2 e 3 gettoni. I vini che, ad esempio, varranno 3 gettoni, saranno l'Amarone DOCG, il Recioto DOCG, il Passito e quelli valutati Top dai sommelier autori de "La Guida dei Vini di Verona 2018 - Top 100", che affiancano Hostaria nella realizzazione del festival. È stata anche attivata un’interessante esperienza denominata “CA FriulAdria Gran Cru”: chi acquisterà entro il 11 ottobre un biglietto online sul sito della rassegna, attraverso la compilazione di un apposito form potrà prenotare una degustazione guidata da un sommelier, offerta da Crédit Agricole FriulAdria. Inoltre, il rinnovato accordo con ATV Verona consente anche quest’anno di acquistare il biglietto con incluso l’abbonamento giornaliero autobus urbano a 1 euro. BIGLIETTO DI COPPIA Il Biglietto di Coppia di Hostaria 2018 è intitolato al partner Eurospin Italia, che riserverà numerose e piacevoli sorprese: dalla salita e discesa con la funicolare di Castel San Pietro per il brindisi a due al simpatico gadget che verrà consegnato una volta giunti all'arrivo, fino all'omaggio di degustazione offerto allo stand Eurospin per rifocillarsi dopo la gita "in vetta”. Ma c’è di più: Il Consorzio del Lessini Durello Spumante offrirà un brindisi romantico dal punto panoramico più magico della città, Castel San Pietro. Per usufruire dell’iniziativa è necessario acquistare il Biglietto di Coppia Eurospin, all'interno del quale sono comprese salita e discesa per due persone con la Funicolare di Castel S. Pietro - Verona. VINO DIRETTAMENTE A CASA CON L’APP ENOSOCIAL Anche ad Hostaria arriva la tecnologia clicknbuy™ grazie alla quale le bottiglie dei vini che i visitatori degusteranno negli stand delle cantine aderenti potranno essere acquistate tramite l’App gratuita Enosocial® (al prezzo richiesto direttamente dai produttori) e ricevute comodamente a casa con un semplice click. Una grande comodità per i visitatori, che non dovranno trasportarle ma le riceveranno a domicilio con spese di spedizione convenienti. Maggiori info su www.enosocial.com INDICAZIONI PER I VISITATORI Hostaria, si sviluppa lungo un percorso nel centro storico di Verona, che ha la peculiarità di essere pedonale, in modo che tutti possano godere in pieno relax e in tutta sicurezza gli scorci della città e le degustazioni. Per questo, per chi arriva in macchina, AMT spa Verona consiglia di parcheggiare in uno dei quattro parcheggi limitrofi al centro, da cui si raggiunge in pochissimo tempo il festival. Dettagli dei parcheggi e come raggiungerli su https://www.amt.it/sosta_auto/ PROGRAMMA VENERDÌ 12 OTTOBRE Ore 19,00 – Cortile Mercato Vecchio INAUGURAZIONE E DEDICA ALLA MEMORIA DEL MAESTRO SERGIO RAVAZZIN “MUSICO LEGGERO CON ANIMA LIRICA” - Al piano GIANNANTONIO MUTTO Ore 21,00 – Cortile Mercato Vecchio INCONTRO CON LO SCRITTORE MATTEO BUSSOLA “L’AMORE TI COMINCIA” Matteo Bussola, scrittore, fumettista, ex architetto veronese, è stato il caso letterario del 2016 con la sua prima pubblicazione, il best seller “Notti in bianco, baci a colazione” ispirato al suo blog in cui narrava la sua vita famigliare vista soprattutto dal punto di vista di un papà, poi nel 2017 “Sono puri i loro sogni”, entrambi per Einaudi. A maggio 2018 ha pubblicato il suo terzo romanzo “La vita fino a te” che indaga la vita di coppia e le relazioni. L’autore scrive di sé, ma anche di chi incontra sul treno o al bar. Lo scrittore veronese conduce un programma settimanale su Radio24 con Federico Taddia sul ruolo dei nuovi padri, dal titolo “I Padrieterni”. “Bussola sa scrivere. Usa le parole con accortezza, con cura, come se fossero importanti. Tanto importanti quanto le esperienze che raccontano”. Michele Serra Ore 20,00/22.00 – Giardini dell’Arsenale/Via Roma/Portoni Borsari CACTUS QUILLERS – MUSICA ON THE ROAD Ore 22,00 – Piazzetta Bra Molinari CACTUS QUILLERS - CONCERTO SABATO 13 OTTOBRE Ore 16,00 - Cortile Mercato Vecchio INCONTRO CON LO SCRITTORE E AUTORE RADIO/TELEVISIVO DIEGO CUGIA “JACK FOLLA E’ TORNATO” Diego Cugia è un giornalista, scrittore e autore radiotelevisivo che è diventato noto grazie alla trasmissione radiofonica “Alcatraz – Un d.j. nel braccio della morte”, in onda dall'ottobre 1999 al maggio 2002 su Radio2. inoltre, è l'invenzione del radiofilm, un nuovo formato di fiction radiofonica, d'impronta cinematografica. Nel 2001 è stato l’autore dello show televisivo “Francamente me ne infischio” di Adriano Celentano e nel 2005, sempre con Celentano, co-autore di “Rockpolitik” (sua l'invenzione del tormentone Rock e Lento). Ha inventato e scritto per Rai 1 e Gianni Morandi il programma "Non facciamoci prendere dal panico". Ha scritto 11 libri, l’ultimo dei quali “Jack Folla. Il libro nero” è autoprodotto e viene presentato a fine settembre 2018. Ore 19,00 - Cortile Mercato Vecchio SHOW COMICO E INTERVISTA LIBERA CON FLAVIO OREGLIO “MOMENTI CATARTICI” Ore 21,00 - Piazzetta Bra Molinari CONTRADA LORI’ – “CONCERTO PER GENTE FELICE” DOMENICA 14 OTTOBRE Ore 11,00 – Chiesa di Santa Anastasia Messa di benedizione della vendemmia – animazione coro sardo ISTELLOTE Ore 12,15–Piazza dei Signori Esibizione del coro ISTELLOTE dalla Sardegna - canti della tradizione sarda e l’opera dei poeti Dorgalesi Ore 12,00/15,00 – Giardini dell’Arsenale/Via Roma/Portoni Borsari/Piazza dei Signori SFILATA MUSICALE CON LA “SI FA BAND” Ore 16,00 - Cortile Mercato Vecchio CONFERENZA PUBBLICA DELLO SCRITTORE E TEOLOGO VITO MANCUSO “COLTIVARE LO SPIRITO” Saggista e teologo, il suo pensiero è oggetto di discussioni per le posizioni non sempre allineate con le gerarchie ecclesiastiche, in campo etico e in campo dogmatico. È stato docente di Teologia moderna e contemporanea presso la Facoltà di Filosofia dell’Università San Raffaele di Milano e di Storia delle dottrine Teologiche presso l’Università degli Studi di Padova. I suoi scritti suscitano notevole attenzione da parte del pubblico. Nel libro Il coraggio di essere liberi indaga il tema della libertà per costruire un rapporto autentico con se stessi e con gli altri. Il suo ultimo libro è Il bisogno di pensare (Garzanti). Dal 2009 è editorialista del quotidiano “La Repubblica”. SUGGESTIONI ARTISTICHE: Sabato 13 e domenica 14 ottobre dalle 12,00 alle 19,00: parole sparse nelle zone del Festival POESIA IN MOVIMENTO con gli attori MASSIMO TOTOLA e MATHIEU BRUNO ALBANESE e i musicisti STEFANO BENINI E MASSIMO BITASI Sabato 13 ottobre: dalle 14 alle 16 Giardini dell’Arsenale Domenica 14 ottobre: dalle 14 alle 16 Piazza Erbe PITTURA CON MAURIZIO ZANOLLI “I COLORI DELLA TERRA” SCULTURE DI ENRICO FACCIO Giardini dell’Arsenale e Cortile Mercato Vecchio Per informazioni: www.hostariaverona.com - numero verde 800684448

0 Commenti

Lascia un commento

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy

Renato Malaman

Cura il blog "Salsa & Merende" nel quotidiano "Il Mattino di Padova" di cui è stato redattore fino al 31 dicembre 2016. Del quotidiano, con cui ha iniziato a collaborare nel 1978, è stato titolare dal 2001 della rubrica di enogastronomia "Gusto", ora confluita nel blog personale (su www.mattinopadova.it) dedicato all'attualità del Food and Wine veneto e non solo.
Coautore di numerose pubblicazioni nel settore enogastronomico e collaboratore di varie riviste, dal 2004 è ispettore della guida "Ristoranti d'Italia" de L'Espresso. Ha curato la guida "Padova nel piatto" e attualmente dirige la collana "Italia nel piatto" dell'editore Il Poligrafo.
Tra i riconoscimenti ottenuti spicca l'assegnazione di due premi "Penna d'Oca" (edizioni 2005 e 2011), premio biennale promosso da Unioncamere del Veneto. Per quanto riguarda il turismo ha visitato finora 111 paesi del mondo. Fa parte del Gist, associazione della stampa turistica di cui ha ricoperto la carica di delegato regionale e consigliere nazionale. Ha al suo attivo anche una spedizione umanitaria via terra in Guinea Bissau.

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.