TICINO TURISMO HA IL NUOVO DIRETTORE ANGELO TROTTA

Il Consiglio di Amministrazione dell’Agenzia turistica ticinese (ATT) ha nominato all’unanimità il nuovo direttore, che dal 1° luglio 2019 entra in carica. Si tratta di Angelo Trotta, laureato in economia all’Università di San Gallo e attivo da molti anni nel marketing e nella vendita a livello nazionale e internazionale.
Il presidente Aldo Rampazzi ha presentato al CdA i lavori della Commissione Cerca che, dal 7 febbraio scorso, in seguito alla chiusura del concorso pubblico per la nomina del “direttrice/direttore ATT” pubblicato l’11 gennaio 2019, ha proceduto ad un accurato lavoro di selezione delle candidature pervenute, effettuando colloqui e commissionando un assessment.
Il CdA ha discusso le diverse candidature e successivamente ha nominato all’unanimità il nuovo direttore che guiderà l’Agenzia turistica ticinese. Il prescelto è stato Angelo Trotta, di Locarno, con oltre 25 anni di esperienza internazionale nel marketing e nella vendita di beni di lusso, largo consumo e servizi finanziari. Classe 1965, nel suo curriculum formativo vanta una laurea in economia all’Università di San Gallo con specializzazione in “Marketing & Sales”.
Trotta ha ricoperto importanti ruoli dirigenziali alla testa di Gruppi internazionali in Svizzera, Italia, Francia, Brasile, Germania e Spagna. In questi lunghi anni di carriera ha acquisito una significativa esperienza per quanto riguarda piani di sviluppo e strategia di marketing e vendita, incluso budgets e business plan, marketing territoriale, project/product management, analisi di mercato, trade marketing, digital marketing e sponsoring. Completano il suo profilo le ulteriori esperienze formative, l’ottima conoscenza del contesto economico e sociale del Cantone, il forte attaccamento al territorio, la capacità di visione strategica locale ed internazionale, nonché l’ottima conoscenza di sei lingue.
“Il nuovo direttore – commenta Aldo Rampazzi, presidente del CdA - sarà chiamato a gestire importanti dossier, tra cui la digitalizzazione e la sempre maggiore attenzione verso lo sviluppo dei prodotti turistici. Un ambito, quest’ultimo, a cui l’ATT si sta dedicando da qualche anno, così come previsto dalla nuova legge sul turismo, e che diventerà sempre più importante in futuro. Angelo Trotta vanta una grande esperienza maturata sia in Svizzera che all’estero e, pertanto, dispone delle necessarie competenze per affrontare le sfide attuali e future, con una particolare attenzione verso la collaborazione con tutti gli attori e i partner sul territorio”.

 

 

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.