THE BRANDO IL SAPORE DI TETIAROA

The Brando, l’esclusivo eco-luxury resort sull’atollo di Tetiaroa, in Polinesia Francese, è stato progettato allo scopo di proteggere e preservare Tetiaroa utilizzando solo fonti energetiche pulite e rinnovabili. Anche per questo motivo, il resort si avvale di ingredienti freschi coltivati biologicamente nell’orto e nel frutteto allo scopo di preparare piatti raffinati nel pieno rispetto dell’ambiente: questo rende l’esperienza gourmet (ma non solo) a The Brando una delle migliori al mondo.

Allora perché non esplorarlo partendo proprio dalla sua cucina?
La raffinata proposta culinaria dei ristoranti di The Brando è firmata dallo chef Guy Martin del pluri-stellato ristorante Le Grand Véfour di Parigi, insignito di due stelle Michelin.

VISTA MARE: CHIC & CASUAL - In un resort unico come The Brando, non può mancare l’occasione di consumare un pasto vista mare.
BeachComber Café è un ristorante casual-chic, in cui viene servita la colazione, il pranzo e la cena. Il menu presenta una varietà di piatti ispirati alla tradizione polinesiana con influenze della cucina francese. La vista sulla laguna di Tetiaroa fa da cornice al cafè, rigorosamente pieds sur sable.
Te Manu è il bar principale del resort, rialzato rispetto alla spiaggia, che regala una vista spettacolare sulla laguna e sui motu, in particolare al tramonto. Oltre alla lounge principale, ci sono diverse aree private immerse nel palmeto e collegate da passerelle.
Bob’s Bar è situato sulla spiaggia, ideale per fare due chiacchiere e fare nuove conoscenze. Il nome è un omaggio all’assistente di Marlon Brando sul set: alla fine di ogni giornata di riprese, Brando e Bob erano soliti ritrovarsi al bar per fare lunghe chiacchierate. Per questo motivo, il bar del vecchio lodge di Marlon Brando, Tetiaroa Village, divenne famoso con il nome di Bob’s bar.
 
FINE DINING: INTIMITÀ & ESCLUSIVITÀ - Per gli amanti del lusso understatede e dell’esclusività, troviamo a The Brando due ristoranti di altissimo livello:
Le Mutinés, dall’atmosfera intima ed elegante, nei toni luminosi dei colori tropicali e della sabbia, è un ristorante completamente circondato dalla laguna. Offre una selezione di vini d’eccellenza ed etichette di particolare pregio, conservati nella cantina climatizzata. Il menu, concepito con la stessa attenzione a sapori e qualità, è pari a quello che ha reso Le GrandVéfour uno dei più celebri ristoranti di Parigi.
Napi Teppanyaki, aperto dal 2018, è un ristorante esclusivo gestito dallo chef giapponese Kaito Nakamura. Con tre diversi menù concepiti con specialità di mare, di terra e un mix tra le due specialità, i piatti vengono cucinati sull’apposita griglia teppanyaki e preparati direttamente di fronte agli ospiti, che avranno il privilegio di avere ristorante e chef a loro completa disposizione. Il ristorante prevede anche una vasta selezione di sake, birre giapponesi e vini internazionali.
 
ROOM SERVICE: PRIVACY E COMFORT - Grazie ad un esclusivo servizio in camera 24 ore su 24 e alla possibilità di avere un maggiordomo personale, gli ospiti di The Brando potranno pranzare a qualsiasi ora del giorno e della notte, gustando le proposte gastronomiche nella privacy della propria Villa, sulla terrazza privata, in piscina o sulla spiaggia.

www.thebrando.com

 

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.