SUPPORTA L'AUSTRALIA SCEGLIENDOLA COME META DEL TUO PROSSIMO VIAGGIO

Le immagini degli incendi in Australia diffuse ovunque hanno dato l’impressione che l'intero continente sia stato interamente travolto dai roghi. Se da un lato il Paese ha ricevuto supporto da varie parte del mondo, dall’altro lato sono state condivise immagini imprecise.

Mentre gli incendi continuano a colpire alcune aree dell'Australia, molte altre non sono state interessate e sono normalmente accessibili. Che si tratti di un viaggio lungo la costa o all’interno del continente, l'Australia è pronta ad accogliere i visitatori a braccia aperte.
 
Phillipa Harrison, Managing Director di Tourism Australia ha dichiarato: "Incoraggiamo gli australiani e i turisti internazionali a scoprire le meravigliose destinazioni dell’Australia, così da sostenere una pronta ripresa del settore turistico".
 
La flora e la fauna australiana non sono andate perdute - L'impatto degli incendi sulle specie autoctone australiane è stato impressionante e numerosi animali sono rimasti feriti e hanno perso la vita per via dei roghi. Grazie al supporto delle organizzazioni dedite alla salvaguardia della fauna e gli innumerevoli atti di solidarietà c’è la concreta speranza che la fauna australiana possa ristabilirsi in tempo ragionevole.
 
Il Governo Federale Australiano ha destinato i primi $50 milioni dal fondo contro gli incendi per la tutela della fauna. I fondi sono stati investiti nel piano ‘Wildlife and Habitat Recovery Package’ che è stato rapidamente attivato ed è tuttora in corso. Alla guida del piano c’è Sally Box, Capo della Commissione per la tutela delle specie a rischio estinzione, che insieme a un gruppo di ecologi, biologi, scienziati e ambientalisti da tutti gli Stati e Territori australiani si impegna nel riportare a nuova vita ciò che è stato danneggiato dagli incendi.
 
Questo piano prevede anche $1 milione da destinare allo zoo di Taronga (Sydney), gli zoo del South Australia e quelli del Victoria per la cura degli animali feriti.

L'Australia offre uno dei più variegati e lussureggianti patrimoni faunistici e floristici al mondo, nonostante gli incendi l'incredibile sistema naturalistico è oggi visitabile nelle numerose parti del paese non colpite. Quindi è possibile scoprire l’incredibile e vasta biodiversità dell’Australia con esperienze nel bush, visitando i parchi nazionali o i centri di conservazione faunistica e facendo pesca ricreativa o snorkeling nelle aeree non colpite dagli incendi.
 
Viaggiare in Australia equivale a supportare la rinascita della destinazione - L'Australia intera è senza parole per l'incredibile sostegno ricevuto da tutto il mondo ed è estremamente grata per la solidarietà ricevuta in questo difficile periodo.
 
Uno dei migliori modi per sostenere la ripresa del Paese è pianificare una vacanza in Australia. Ogni viaggio attraverso le bellezze di tutte quelle destinazioni non coinvolte dagli incendi aiuta infatti a sostenere l’intera industria turistica e aiutare direttamente e indirettamente il sostegno di imprenditori, comunità e di molti settori economici.

Tourism Australia ha creato una risorsa ufficiale: https://www.australia.com/it-it/travel-alerts.html . Questa pagina aggiornata quotidianamente, mostra le aree che sono state interessate dagli incendi e quelle che non hanno subito nessun danno e inoltre fornisce informazioni dettagliate sulla sicurezza e sullo stato delle destinazioni.

Foto: rinascita della natura a solo una settimana dagli incendi che hanno interessato Kangaroo Island

 

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.