SICILIA IL PIACERE DI VIVERE ABITA ALL'HOTEL VILLA NERI RESORT E SPA

Vigneti e uliveti che solcano dolcemente le alture, e appena oltre l’inconfondibile profilo dell’Etna che accarezza l’orizzonte. Il panorama che circonda Hotel Villa Neri Resort e Spa di Linguaglossa (CT)è qualcosa di assolutamente unico. E regala una particolare emozione al culmine della primavera, stagione che accompagna il risveglio della natura e dei sensi, donando gioia di vivere e nuova energia.

Il momento perfetto per concedersi un soggiorno in questo lembo di Sicilia, che conserva il fascino intatto dei luoghi autentici, approfittando dei ponti e delle vacanze di primavera.

Dal 3 aprile 2020 Hotel Villa Neri Resort e Spa propone agli ospiti di concedersi momenti di piacevole relax, assaporando il lusso e le tante attenzioni di una struttura a cinque stelle, incastonata nel Parco dell’Etna. All’interno della tenuta si producono i preziosi vini dell’Etna, tra i vini italiani al top per esclusività visto il territorio molto ridotto che può fregiarsi dell’etichetta, e gli ospiti possono scegliere percorsi di degustazione e visita di cantine.

Il ristorante gourmet Dodici Fontane propone menu di alta classe ispirati alla cucina del territorio, per deliziare anche i palati più esigenti. E per completare il quadro la magnifica Petra Spa offre trattamenti wellness esclusivi, in un ambiente di marmi e pietra che ricorda la struttura delle antiche terme dei Romani.

Le suite, ognuna diversa dall’altra, sono arredate in stile contemporaneo-barocco, offrono ogni comfort e un’insuperabile vista sul territorio circostante. Villa Neri Resort e Spa è comodamente raggiungibile da Catania, magnifica città dal fascino teatrale, e si trova a breve distanza dalle località glamour di Taormina e Giardini Naxos. Benvenuti alla primavera del cuore.

www.hotelvillaneri.it

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.