RINASCIMENTO DIGITALE CON TOSCANA MY LOVE

Sta riscuotendo un enorme successo la piattaforma social Toscana My Love che promuove la Toscana raccontandola attraverso video, storie e curiosità su borghi, città e luoghi affascinanti e talvolta rivelando aneddoti simpatici e sconosciuti ai più.

Toscana My Love porta alla scoperta delle migliori cantine e propone soste gourmet consigliate in base ad un’attenta e accurata selezione che in pochi mesi ha raggiunto oltre 3 milioni di visualizzazioni e 50.000 follower, con centinaia di condivisioni e like per ogni post.

E’ Federico Minghi l’anima del progetto e il conduttore dei giochi: personaggio istrionico che negli anni si è meritato l’appellativo di “ambasciatore della Toscana”, dichiara: “Se vogliamo valorizzare e sostenere il nostro immenso patrimonio artistico, culturale, storico ed enogastronomico dobbiamo prima farlo conoscere ed apprezzare e quindi oggi il miglior modo è digitalizzarlo e renderlo attrattivo per i social, perché è tramite la rete che si creano quelle emozioni che fanno scegliere una destinazione o un itinerario piuttosto che un altro”.

Toscana My Love ha raggiunto questi risultati grazie ad un giovane team di esperti di social media marketing ed ora rilancia la sfida aprendo gli orizzonti e facendo un salto di livello. Sarà infatti organizzato il 21 Settembre alle 18 a Firenze presso Paszkowski TIT (Toscana Influencers Toghether) all’interno della Firenze Cocktail Week, un evento per coinvolgere tutti gli influencer toscani allo scopo di confrontarsi e creare una rete dentro la quale collaborare tutti insieme per farsi trovare pronti alle sfide globali.

 

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.