REBËL L'EFFERVESCENZA ROSÉ DEL SANGIOVESE DI ROMAGNA

ReBël, ottenuto da uve del Sangiovesedi Romagna più autentico raccolte, manualmente, a metà settembre, è l'ultimo nato della Tenuta Colombarda di San Vittore di Cesena (Fc). Effervescenza rosé fragrante, netta e persistente offre un'interpretazione spumantistica contemporanea che identifica chiaramente, ma con rispetto, un vitigno che è storia e cultura di questo territorio.


Il ReBël è uno Spumante brut rosato Igt Rubicone che parla di un approccio romantico e moderno di vinificare le uve Sangiovese. La presa di spuma è fatta con il metodo Charmat La fermentazione, effettuata in acciaio a temperatura controllata, viene poi seguita dalla maturazione effettuata per due mesi in autoclave e per circa altri due mesi di affinamento in bottiglia. Grazie alla tessitura limo argillosa, con medio contenuto di calcare dei terreni dal quale provengono le uve, questo vino si caratterizza per una struttura succosa e sostanziosa in cui l'effervescenza gioca con un intrigante texture del sorso.


Il ReBël si presenta nel calice con un ricco e vivo color salmone mentre all’olfatto risulta straordinariamente fresco, intenso e suadente con sentori di piccola frutta rossa ma anche fiori come la rosa e una delicata violetta. Non mancano le fresche note agrumate, di pompelmo rosa e di cedro. In bocca esprime tutto un carattere elegante, vinoso, con quella delicata vena acidula che rendono il sorso armonico e persistente. Persistente, fine ed elegante anche il perlage. Servito alla giusta temperatura (8-10°) è l'abbinamento perfetto con crudità di pesce ma anche crostacei e primi piatti delicati di mare. Da provare con la classica merenda romagnola a base di salumi e formaggi freschi come lo Squacquerone di Romagna Dop. Il ReBël è anche un compagno ideale e nuovo per accompagnare pranzi e cene durante le festività o anche solo per un brindisi festoso all'insegna di una territorialità in calice autenticamente romagnola.


Tenuta Colombarda sorge nella seconda metà del 1800 sulle colline a nord di Cesena (FC), a ridosso di Bertinoro, tra Paderno e San Vittore. L’Azienda applica una viticoltura ragionata sui vigneti nel rispetto dell’ambiente e dell’uomo, lavora solo vitigni autoctoni in purezza e in acciaio con un autentico approccio green che si è dimostrato elemento sempre più richiesto dai consumatori italiani e internazionali. Una impostazione che trova il giusto equilibrio tra modernità e storia e che grazie ad un lavoro di squadra, dalla vigna fino all'imbottigliamento, permette di realizzare vini autentici e veraci come la Romagna, da sempre, sa fare.


www.colombarda.it


Foto: ReBell, Micaela Dionigi titolare Colombarda e Giuseppe Meglioli Enologo


Claudio Zeni

0 Commenti

Lascia un commento

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.