PASSEGGIATE SENZA TEMPO NEL CASTELLO DI GRUMELLO

Una nuova proposta, unica nel suo genere e ricca di fascino. Si tratta delle “Passeggiate senza tempo” organizzate all’interno del Castello di Grumello (Bg) a partire dal mese di settembre. Un format innovativo, mai presentato finora, capace di catturare l’attenzione dei visitatori di ogni età. Che verranno letteralmente catapultati indietro nel tempo.

Una passeggiata tra le vestigia della residenza, attraverso un racconto della sua storia e delle cronache: un viaggio nella memoria, insomma, capace di far riscoprire la bellezza del posto. Narratori in costume accompagnano gli ospiti del castello lungo un percorso che si snoda attraverso vari ambienti: dalla torre medievale alle antiche cantine, dalle sale interne alla cappella, dall’ampio cortile con i suoi ippocastani secolari alle scuderie. Un autentico tuffo nel passato, vissuto come davanti a un teleschermo. Anzi meglio: vissuto come dentro a un teleschermo!

La prima edizione in assoluto delle “Passeggiate senza tempo” è organizzata in collaborazione con gli attori professionisti della Compagnia Malastrana ed è in programma sabato 21 settembre alle ore 18 e poi in una versione ancor più carica di atmosfera a partire dalle ore 21. Un’occasione unica per visitare il Castello di Grumello avvolto dal fascino delle tenebre.

“PASSEGGIATE SENZA TEMPO”, sabato 21 settembre ore 18 e ore 21, alla fine della prima visita degustazione dei vini prodotti dalla Tenuta Castello di Grumello con salame e grissini, alla fine della seconda visita degustazione del passito del Castello con cioccolato. Costo: adulti 30 euro, bambini 20 euro. Prenotazione e prepagamento obbligatori chiamando il 348.30.36.243.
 
www.castellodigrumello.it

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.