MONTE - CARLO BEACH LANCIA LA SUA STAGIONE 2020

Tappa irrinunciabile a Monaco, il Monte-Carlo Beach apre la sua stagione primavera-estate 2020 con l’arrivo dello Chef Benoît Witz, che s’insedia alla guida del ristorante stellato Elsa.
Il menu propone una gastronomia mediterranea al 100% biologica, che esalta i prodotti locali e regionali, così da ricavarne una cucina semplice, generosa e radicata nel suo territorio. L’ampliamento dell’impegno verso uno sviluppo sostenibile è peraltro più che mai al centro delle preoccupazioni del Monte-Carlo Beach, con la creazione di una diga di scogliera e la classificazione di rifugio Lpo (Lega per la Protezione degli Uccelli) del Cap de la Vigie. Infine, sono di ritorno anche i « must » dello stabilimento, come la spa Tigre Monte-Carlo.

Primo ristorante stellato al 100% bio, certificato dal 2013 con un Ecocert livello 3, l’Elsa fa leva sulla scelta di prodotti alimentari e vinicoli locali, privilegiando i prodotti di stagione e l’utilizzo di prodotti agricoli e degli orti di prossimità.

Sono due i luoghi che fungeranno da centri di approvvigionamento per le verdure del ristorante:

Il « Jardin des Antipodes » a Mentone, per le erbe aromatiche e la frutta;

Il « Domaine d’Agerbol » di Virgilio Ferrari a Roquebrune Cap Martin, la cui produzione di verdure biologiche fornirà  l’Elsa a chilometro 0, dalla terra alla tavola. Per il weekend di Pasqua, inoltre, il ristorante organizzerà proprio qui  un picnic all’aria aperta.

L’orto stesso dello chef Benoît Witz, situato a Beausoleil, avvierà una richiesta di conversione all’agricoltura bio, così da poter costituire una fonte d’approvvigionamento complementare nelle immediate vicinanze.

Tra i nuovi piatti del ristorante figurano sul menu la  “Bagna Cauda, primizie e fiori selvatici, avocado e mandarini”, deliziosa specialità locale a base di verdure di stagione croccanti e crema di acciughe, e l’ “Agnello delle Alpilles, latte di mandorle e favette”. Per quanto riguarda i piatti di pesce il menu include “Pesci proveniente dalla pesca locale, zucchine dolci e agrumi di Cap Martin” o ancora “Frutti di mare, calamari e crostacei, pasta all’inchiostro di seppia ed estratto d’alghe.”

L’Elsa del 2020 porrà inoltre l’accento sul lato umano, con una valorizzazione dei mestieri della sala per rinforzare la sinergia dell’equipe, sotto l’occhio esigente ma benevolo del Direttore di sala Pierre-Jean Ricardoni. Dal canto suo, lo Chef Sommelier, Cécile Lemonnier, condividerà la sua passione per i vini naturali, facendo scoprire ai propri clienti i migliori Cru biologici.

Al Monte-Carlo Beach, prendersi cura di sé e dell’ambiente rientra nel suo quotidiano in maniera del tutto naturale. Strettamente connesso con la natura e certificato Green Globe Gold standard, l’hotel ha messo in atto una politica proattiva di preservazione della biodiversità, in particolare tramite:

Monte-Carlo Beach partecipa inoltre agli eventi legati all’ambiente, tra cui:
• Corso gratuito di « cucina sostenibile » il 25 marzo in occasione della Monaco Ocean Week.
• Cena Earth Hour il 28 marzo, a lume di candela, con impiego ridotto di elettricità in cucina.

Informazioni pratiche - Monte-Carlo Beach & spa Le Tigre Monte-Carlo : 20 marzo - 11 ottobre 2020. Elsa : 20 marzo - 11 ottobre 2020 – pranzo & cena ogni giorno (eccetto per Luglio & Agosto cena solo)

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.