MARE CULTURA ED EUROPA NELLA PRIMAVERA DI MAPO TRAVEL

Profumo di mare, ma anche tanta cultura, romanticismo ed enogastronomia nelle proposte targate Mapo Travel per la primavera 2020.

Il tour operator pugliese, fresco dei buoni risultati per il Natale e del tutto esaurito di Capodanno, è già a lavoro per rispondere alla crescente richiesta di relax anche nella prima metà del 2020: break necessario in attesa delle vacanze estive.

“Nonostante le ultime vendite ancora in corso per le vacanze di Natale – spiega Barbara Marangi, general manager di Mapo Travel - i viaggiatori italiani, ma non solo, ci chiedono già di ripartire nei mesi primaverili. Abbiamo elaborato dei pacchetti da San Valentino al 1° Maggio, tenendo conto delle richieste dei clienti e puntando sempre su un prodotto di qualità e un’attenzione particolare alle esigenze del viaggiatore”.

Tra le proposte lanciate da Mapo Travel, a Febbraio ‘San Valentino in Puglia’ e ‘Carnevale in Puglia’ per una tappa al sud carica di relax e bellezza. Sempre nel tacco d’Italia i pacchetti per la Pasqua al Mapo Village Plaia di Ostuni e al Magna Grecia Village di Metaponto, un modo per vivere da vicino gli antichi riti della settimana santa ma anche i primi sprazzi di mare ed estate.

In casa Mapo non manca l’Europa. Budapest a San Valentino, Cracovia e Amsterdam a Pasqua e Nantes per il ponte del 1° Maggio alcuni dei pacchetti pensati dal tour operator per la primavera 2020.

“Oggi il cliente chiede di fare esperienze sempre più personali e significative – spiega Barbara Marangi – nelle nostre proposte ci sono la tradizione dei riti pasquali pugliesi e il panorama suggestivo di Matera, le miniere di sale di Cracovia e la visita ad Auschwitz, i Mulini di Zaanse Schans e il fascino di Mont Saint Michel, il romanticismo di una gita in battello sul Danubio e tanto altro. Tutto con la solita assistenza personalizzata di Mapo ed una conoscenza completa e approfondita delle destinazioni”.

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.