MAITAN, MIGLIOR SOMMELIER DEL VENETO

È Cristian Maitan di Ponte di Piave il Miglior Sommelier del Veneto 2018. Trevigiano, ma iscritto alla delegazione di Venezia, 23 anni e sommelier nel ristorante di famiglia Nuovo Ranch, Maitan ha superato i dieci colleghi in lizza per il titolo nella competizione che si è tenuta venerdì 13 aprile al Fondaco dei Tedeschi di Venezia.
Dapprima una prova scritta, dalla quale sono stati individuati i quattro semifinalisti che si sono affrontati a coppie in una prova di degustazione e servizio. Quindi la finale in cui Cristian Maitan si è confrontato con il veronese Alessio Serafini in una nuova prova in cui i candidati dovevano dimostrare la loro abilità in una serie di test che prevedevano il riconoscimento alla cieca di alcuni vini e distillati, la prova di decantazione di un vino rosso, la descrizione di un particolare terroir e della una figura del mondo del vino.
Sul tavolo della giuria si sono seduti il presidente nazionale Antonello Maietta, il presidente veneto Marco Aldegheri, il responsabile nazionale concorsi Cristiano Cini, il delegato di Venezia Gianpaolo Breda, la Miglior Sommelier del Veneto 2017 Francesca Penzo e il distillatore Andrea Maschio. Il verdetto ha premiato il giovane Cristian Maitan, sommelier da appena un anno, che si aggiudica così l’accesso alle finali nazionali che si svolgeranno in autunno, dove rappresenterà il Veneto e al termine delle quali verrà eletto il Miglior Sommelier d’Italia 2018.
A conclusione del concorso sono stati premiati direttamente da Andrea Maschio i vincitori del Master Veneto sui Distillati di Bonaventura Maschio che saranno ospiti della storica azienda trevigiana che li guiderà in un approfondimento sulla tecnica della distillazione. Partner tecnico del concorso anche Acqua Lauretana.
I piatti degli chef Silvio Giavedoni e Vania Ghedini del ristorante AMO hanno aperto la serata di festeggiamenti, accompagnata da una selezione di vini curata dai sommelier di AIS Veneto. NELLA FOTO: CRISTIAN MAITAN, TRA IL PRESIDENTE VENETO DELL'AIS MARCO ALDEGHERI E IL PRESIDENTE NAZIONALE ANTONELLO MAIETTA.

0 Commenti

Lascia un commento

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy

Morello Pecchioli

Direttore di Golosoecurioso. Giornalista professionista. Archeogastronomo. È stato caposervizio del giornale L’Arena di Verona. Ha scritto i libri “Il Bianco di Custoza”; “Il rosto e l’alesso, la cucina veronese tra l’occupazione francese e quella austriaca”; “Berto Barbarani il poeta di Verona”. Scrive per la rivista nazionale dell'Associazione italiana sommelier "Vitae", per "Il sommelier veneto" e per il quotidiano nazionale La Verità diretto da Maurizio Belpietro. Ha collaborato, con Edoardo Raspelli, alla Guida l’Espresso. È ispettore della guida "Best gourmet dell'Alpe Adria". Ha vinto i premi Cilento 2006; Giornalista del Durello 2007; Garda Hills 2008. Nel 2016 ha avuto il prestigioso riconoscimento internazionale Premio Ischia per la narrazione enogastronomica. Nel 2016 ha scritto il libro "Le verdure dimenticate" e nel 2017 "I frutti dimenticati", pubblicati entrambi da Gribaudo. Sempre per Gribaudo ha scritto "Il grande libro delle frittate". In collaborazione con Slow Food ha pubblicato nel 2018 il volumetto sul presidio "Il broccoletto di Custoza".
Indirizzo mail: morello.pecchioli@golosoecurioso.it

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.