MADAMA OLIVA PROMUOVE IL PRODOTTO FRESCO E PUNTA SUL LUPINO SUPER FOOD DELLA SALUTE

Prosegue la campagna di sensibilizzazione sulle caratteristiche delle olive e dei lupini freschi di Madama Oliva, che punta sulla corretta informazione alimentare rilanciando la collaborazione con le scuole e i centri fitness, per promuovere le caratteristiche del prodotto fresco.
A TuttoFood 2019 (Padiglione 5- stand F22-G23) l'azienda presenta una gamma ampliata che fa leva sul bio e i nuovi formati per creare cultura alimentare sulle caratteristiche salutari degli alimenti.

Ciò che distingue le olive e i lupini freschi dalle referenze conservate è il metodo di lavorazione del prodotto. Per questo motivo la gamma Madama Oliva è posizionata nel reparto ortofrutta e nel bancone gastronomia delle principali insegne della grande distribuzione organizzata. Le confezioni in vaschetta, inconfondibili, contengono materie prime di alta qualità che vengono lavorate senza stress termici e una salamoia a basso grado di salinità che lascia inalterate le caratteristiche del prodotto. Per questo motivo, una manciata di olive fresche, riesce a donare un sapore molto più intenso ad ogni preparazione. Proprio per sensibilizzare il consumatore verso questi plus, Madama Oliva sta dando vita ad una campagna di comunicazione mirata attraverso testimonials virtuali tratti dal mondo dell'animazione. Due mascotte portatrici di valori positivi impersonate da un'inedita coppia formata da un lupino e da un'oliva. I due personaggi punteranno a coinvolgere in special modo le nuove generazioni sui temi della salute a tavola e della sostenibilità.

“Madama Oliva è leader di mercato nel segmento del fresco e si presenta a TuttoFood con ampliamenti di gamma e ricette innovative per il benessere di tutta la famiglia - sottolinea Sabrina Mancini, direttrice marketing di Madama Oliva – Nel 2018, oltre ad aver mantenuto il fatturato in Italia nonostante la crisi generalizzata, abbiamo incrementato il fatturato estero del 20%, potenziando le aree in cui siamo già presenti ed acquisendo nuovi clienti.I nostri obiettivi, ora, guardano alla crescita sui mercati esteri, cercando di aprire spazi in nuovi paesi e fidelizzando i clienti già acquisiti attraverso operazione commerciali mirate e customer care. Stiamo inoltre investendo in ricerca & sviluppo per il lancio di una nuova linea sia nel retail che nel foodservice, mentre la nostra frontiera è l'alternativa ai packaging in plastica, attraverso soluzioni che possano ridurre al minimo l’impatto ambientale“.

Di pari passo con l’ampliamento dell’offerta, Madama Oliva si sta impegnando in un vasto programma di promozione della corretta alimentazione in migliaia di scuole italiane, centri fitness e supermercati. Una politica che punta a creare cultura alimentare e a valorizzare la biodiversità in tavola, proponendo al consumatore una vasta scelta di varietà anche Dop e Bio e certificando la provenienza delle materie prime sulla confezione.

 

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.