LOSANNA ACCOGLIENTE VERSATILE E SOSTENIBILE

Nel 2014 insignita, per la terza volta in un decennio, del premio “European Energy Award Oro – Città dell’Energia”, Losanna è una pioniera della sostenibilità. A tutti i livelli ed in tutti i campi. Un tema che nel 2019 sarà anche il fil rouge della sua promozione e del suo impegno sul fronte del risparmio energetico e dello sviluppo delle fonti rinnovabili. A tutto vantaggio di un turismo sempre più sostenibile.
Meta Top 2018 di GDS, Losanna è nuovo membro della Energy Cities Alliance - Destinazione congressuale fra le più affermate a livello internazionale, Losanna nel 2018 si è attestata al 16° posto della classifica della Global Destination Sustainability (GDS). Un indice che « misura » le capacità di Convention Bureaux, organizzatori di eventi e fornitori di MICE di varie località internazionali. In pratica, un tutor che, a tutti gli effetti, contribuisce a creare ed attuare strategie, politiche e prestazioni sostenibili a lungo termine nel settore del turismo d’affari e degli eventi, suggerendo ad ogni singola realtà le migliori soluzioni e le opportunità più favorevoli. Il riconoscimento contribuisce così anche a consolidare le grandi potenzialità che Losanna, in questi ultimi anni, sta mostrando nei confronti del turismo leisure. www.gds-index.com/top-destinations
Losanna e Montreux unite alla conquista di nuovi mercati - Leader del turismo d’affari elvetico che insieme dispongono di 7000 camere d’albergo e 283 spazi per meeting, ogni anno accolgono 400 congressi. Losanna e Montreux uniscono le proprie forze. Per acquisire grandi eventi e conquistare nuovi mercati si propongono ora come Lausanne Montreux Congress (LMC), puntando sulle rispettive peculiarità. Losanna, orgogliosa del suo Museo Olimpico e del suo secolare legame con il Comitato Olimpico Internazionale (CIO), è l’unico luogo al mondo a disporre di una location dedicata allo spirito dei Giochi Olimpici dove allestire cocktail e gala fino a 1000 persone fra medaglie e torce olimpiche! Dall’altro capo della città, tra il futuristico SwissTech Convention Center e lo storico Centro Congressi di Beaulieu (sede del più grande teatro della Svizzera), vanta una capienza variabile da 100 a 5400 ospiti. Montreux, dal canto suo, ha la musica nel suo DNA. Città prediletta dai Queen, Deep Purple e Foreigner, è set del Montreux Jazz Festival, ogni anno ospite al Montreux Music & Convention Center 2m2C. Uno spazio multifunzionale di 18.000 mq, dotato di 29 sale modulari, 2 aree espositive e un auditorium con una capienza fino a 1800 persone.
Trait d’union naturale tra le due località, i vigneti a terrazza del Lavaux (dal 2007 Patrimonio Unesco) dove storiche aziende vinicole organizzano incentive ed eventi privati, degustazioni e visite delle cantine. Steeve Pasche, direttore di Lausanne Tourisme, ha così commentato «L’accordo fra Losanna e Montreux, vicine fra loro ma dalle diverse caratteristiche, dà un nuovo potenziale a tutta l’area. Ed è logico fare fronte comune per proporsi sulla scena internazionale forti di un nuovo appeal». Opinione condivisa da Christoph Sturny, direttore del Montreux – Vevey Tourisme «Nell’arco di una giornata, i delegati possono passare dall’iconico 2m2c, ad una sessione di networking a bordo di un battello storico, brindare fra le vigne del Lavaux, e chiudere la giornata con un gran Gala fra i cimeli del Museo Olimpico».
Novità per la Lausanne Transport Card 2019 - Chi soggiorna a Losanna ormai non può farne a meno. E da quest’anno è anche incluso il trasferimento dalla stazione in hotel, il giorno dell’arrivo.
Consegnata gratuitamente al momento del check in in hotel, la Lausanne Transport Card è un «passaporto» per chi intende vivere e scoprire la città. Per l’intera durata del soggiorno (fino ad un massimo di 15 giorni) consente l’utilizzo gratuito di tutti i mezzi pubblici dell’agglomerato urbano (autobus, treno e metro). Inoltre, dà diritto a sconti fino al 50 % in musei (gratuiti quelli cantonali di Palais de la Rumine), negozi, ristoranti, sui biglietti per le crociere della CGN.
www.lausanne-tourimse.ch/frZ10283/lausanne-transport.card-and-more

 

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.