LE TROTE DI LORENZA E ANDREA

Lorenza  Borsarelli e Andrea Fariano hanno dato vita a San Biagio di Mondovì (Cn) all'allevamento “Agritrutta”, l’azienda situata nella Riserva naturale umida di Crava Morozzo nel comprensorio del Parco delle Alpi Marittime.

Qui le acque pure, limpide, pulite del torrente Pesio consentono di attuare un sistema di allevamento a ciclo chiuso. Si parte dall’uovo e si arriva al pesce adulto dal quale si ottengono altre uova per il prosieguo dell’allevamento. Trote Iridea e trote Fario per le quali Lorenza e Andrea sono dei veri leader non per le quantità prodotte ma in quanto la trota Fario è indiscutibilmente un prodotto di élite molto ambita e apprezzata dagli intenditori. L’allevamento è al naturale e i pesci, dal momento in cui si insediano nella riserva, si nutrono esclusivamente di ciò che portano le acque del Pesio, senza mangimi aggiunti. Prima del posizionamento nelle grandi vasche dell’allevamento le trote vengono nutrite con alimenti di primissima qualità, farina di pesce e olio di pesce come legante, senza additivi e coloranti.

Agritrutta è allevamento ma anche e soprattutto trasformazione. Le trote vengono lavorate all’interno del laboratorio e trasformate in filetti affumicati, conserve, ricette pronte e ripieni per la pasta fresca.

Il mercato di Agritrutta consiste in buona parte da clienti privati che raggiungono San Biagio e richiedono le lavorazioni che desiderano e poi la ristorazione e infine la distribuzione.

Qualche anno fa Lorenza e Andrea hanno dato vita all’agriturismo AcquaDolce, aperto a pranzo e cena dal giovedì alla domenica, dove si possono apprezzare varie ricette a base di trota, di storione, di salmerino e di pesce gatto. Un mondo affascinante quello dell’acquacoltura di cui Lorenza e Andrea ne sono indubbiamente interpreti di primo piano.

www.agritrutta.it

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.