LE PROPOSTE D'AUTUNNO DEL ROME CAVALIERI

A Roma, i mesi di settembre e ottobre regalano atmosfere magiche, ed è un momento perfetto per concedersi un rigenerante momento di relax al Rome Cavalieri.

Questo luogo speciale a pochi minuti dal centro storico, con i suoi servizi d’eccellenza, il panorama mozzafiato e il parco mediterraneo, permette di godere di una mini-vacanza d’autunno nella Città Eterna, non solo per i viaggiatori più esigenti ma anche per i romani che desiderano assaporare una piacevole pausa tra i tanti impegni quotidiani.

Il centro benessere dell’albergo, il multi-premiato Cavalieri Grand Spa Club, offre un percorso perfetto di bellezza in un periodo dell’anno così delicato che segue l’inevitabile esposizione al sole, proponendo, per il rientro in città, un trattamento pensato per contrastare l’invecchiamento cutaneo: Caviar Lifting And Firming Facial di La Prairie, che ridefinisce e rassoda la pelle, donando un immediato effetto liftante e una struttura cutanea liscia e satinata. Perle di Caviale unite a un massaggio viso e occhi infuso al Caviale, trasformano anche la pelle più spenta in un incarnato più raggiante e luminoso. Un rituale di bellezza collaudato ed estremamente efficace, che diventa oggi ancora più straordinario con l’introduzione nel protocollo del nuovo prodotto della famiglia Caviar di La Praire: il Caviar Infinite, presente nella linea Skin Caviar Harmony l’Extrait di La Prairie - elemento base che aiuta a ripristinare l'armonia della giovinezza rafforzando, ridensificando i pilastri verticali della pelle. Un trattamento dai risultati visibili, focalizzato sul rassodamento per ogni tipo di pelle e che dona ricca idratazione grazie a nutrienti essenziali tonificazione ed effetto seta.

E dopo un trattamento di bellezza, ci si potrà concedere un piacevole aperitivo all’ombra dei pini secolari del parco dell’albergo, nella meravigliosa cornice della lounge più cool del momento: la Chandon Garden Spritz Lounge del Rome Cavalieri, che prende Il nome dall’omonimo drink dedicato al rito dell’aperitivo. Una base di Cuvée Brut di alta qualità dello spumante Chandon, fatta con uve Chardonnay, Pinot Noir e Sémillon coltivate nella tenuta di Mendoza, che viene miscelata con un amaro all'arancia, aromatico e rinfrescante, realizzato a mano secondo un’antica ricetta artigianale che prevede un mix di arance, erbe e spezie. Il risultato è un delizioso drink in grado di sprigionare tutti i profumi e gli aromi dell’estate, da abbinare al finger food che l’Executive Chef Fabio Boschero ha creato appositamente,  con una selezione attenta delle materie prime e con accostamenti ispirati in gran parte alla tradizione sudamericana: non solo Churrasco di carne e di pesce, ma anche Crispy Tacos di pesce o vegani, Tiraditos assortiti, Samba Rolls con Uramaki, Hosomaki e Nigiri, oltre agli immancabili fritti e crudi di pesce.

Per assaporare ancora i piaceri dell’estate e prepararsi in bellezza e relax all’arrivo della nuova stagione.

www.romecavalieri.com

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.