LE DONNE DEL VINO DELL'EMILIA ROMAGNA A UNA NESSUNA CENTOMILA

L’Associazione Nazionale Le Donne del Vino, delegazione Emilia-Romagna, parteciperà a «Una, nessuna, centomila», il concerto contro la violenza sulle donne, che si terrà alla RCF Arena Campovolo di Reggio Emilia, il 19 settembre. Sul palco Annalisa, Giorgia, Fiorella Mannoia, Laura Pausini, Gianna Nannini, Elisa, Emma

La partecipazione al concerto si inserisce L’Associazione Nazionale Le Donne del Vino, delegazione Emilia-Romagna per celebrare la ricorrenza del 25 novembre Giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

Le Donne del Vino dell’Emilia-Romagna, da sempre impegnate a favore della lotta contro la violenza sulle donne; con il sostegno ad azioni di prevenzione, sensibilizzazione e intervento, volte a promuovere una maggior consapevolezza della violenza sulla donna, per l’occasione indosseranno la T-Shirt con il logo “Scarpa Rossa – No alla violenza contro le donne”, frutto di uno dei progetti realizzati dalla delegazione, a sostegno della lotta contro la violenza sulle donne. Il logo “Scarpa Rossa” è stato appositamente realizzato dal grafico Valerio Marini, e il ricavato dalla vendita delle T-Shirt sarà devoluto a una delle associazioni impegnate nella lotta contro la violenza sulle donne.

I biglietti del concerto sono disponibili dal 7 febbraio sul sito TicketOne.it e dal 28 febbraio nei punti vendita e prevendita abituali., L’Associazione Nazionale Le Donne del Vino, delegazione Emilia-Romagna sarà nella Red Zone.

Una: perché ogni volta che una donna lotta per sé stessa, lotta per tutte le donne. Nessuna: perché nessuna donna deve più essere vittima. Centomila: il numero delle voci che si uniranno alle sette artiste. Un grido che raccoglierà fondi da destinare ai centri antiviolenza. Gli utilizzi del denaro raccolto con il live verranno rendicontati e comunicati nella totale trasparenza.
 
emiliaromagna@ledonnedelvino.com

#noidonnedelvinoER #ledonnedelvinoer #noidonnedelvino #ledonnedelvino #controlaviolenzasulledonne.

 

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.