LA STELLA ALPINA TRENTINA NEL FIOR DI ROCCIA® PISONI

La Stella Alpina, Leontopodium Alpinum, detta anche Fior di Roccia®, è considerata la regina della flora alpina. Ogni prodotto della storica Distilleria e Cantina Pisoni di Pergolese (Trento) si connota in modo preciso, sia esso una Grappa, un Liquore o uno Spumante ed esprime le essenze, i profumi e sapori dei fiori o delle erbe che le caratterizzano da un lato e, dall’altro, l’identità dei luoghi e del sapiente lavoro portato avanti dal mastro distillatore Pisoni.

Fior di Roccia® è un liquore ottenuto dall’infusione, in grappa Trentina e miele, di Stelle alpine coltivate ad alta quota dall’azienda agricola Olga Casanova in val di Pejo, a due passi dallo splendido Parco Nazionale dello Stelvio.

La grappa utilizzata per la produzione del liquore Fior di Roccia® è particolarmente morbida e viene preventivamente miscelata con miele di prima qualità. La lavorazione avviene nella seconda metà del mese di luglio, quando il fiore raggiunge la completa fioritura.

Alla degustazione emerge la raffinatezza del liquore Fior di Roccia®, frutto dell’armonia dei sapori della Valle dei Laghi e dei profumi della montagna. Il Fior di Roccia® si presenta con un leggero colore verdolino brillante, al naso ricorda il delicato profumo di camomilla, il sapore è amabile e vellutato.

L’esperienza della famiglia Pisoni, maturata nel corso di quattro generazioni nella Valle dei Laghi, uno dei luoghi più belli del Trentino, si esprime attraverso la loro produzione di grappe, liquori e spumanti che hanno portato l’azienda ad essere tra i fondatori dell’Istituto di Tutela Grappa del Trentino, di Confindustria Trento e dell’Istituto Trentodoc.

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.