LA SICILIA DI SANTI PALAZZOLO AL GELATO MUSEUM


Tutto il gusto della Sicilia fa tappa al Gelato Museum di Bologna (via Emilia, 45 ad Anzola Emilia) con la partecipazione di Santi Palazzolo, pasticcere dell’anno per l’associazione Maestri Pasticceri Italiani (AMPI).
Appuntamento il 16 maggio alle 19.00 per un menù di quattro portate con abbinamento di gelati, sorbetti e vini della cantina trapanese Firriato. Non mancheranno le arancine, rigorosamente al femminile come si usa nella zona di Palermo da cui proviene Palazzolo, lo sfincione e le panelle fritte, anch’essi tipici della Sicilia occidentale a cui saranno abbinati un gelato alla melanzana fritta, un sorbetto di Marsala e cioccolato fondente, un classico sorbetto al limone a cura dei maestri della Carigiani Gelato University. E, dulcis in fundo è proprio il caso di dirlo, arriverà la sorpresa del “Connolo” e, cioè, la pasta di cannolo utilizzata per realizzare un originale cono riempito con gelato soft alla ricotta e coulis di arance siciliane di ribera.
La Pasticceria Palazzolo nasce quasi cent’anni fa nel 1920 a Cinisi, un paese alle porte di Palermo. Da piccolo laboratorio di pasticceria oggi porta nel mondo non solo i dolci della tradizione, ma risponde anche alle moderne evoluzioni del gusto: i suoi pasticceri reinventano continuamente la consistenza delle ricotte degli agrumi, del cioccolato e del pistacchio. Per i lievitati da forno utilizza un lievito madre rigenerato ogni giorno da 25 anni. Le delizie di Santi Palazzolo si possono assaggiare ogni giorno da FICO Eataly World.
 Quota di partecipazione: 25 €
Prenotazione obbligatoria: booking@gelatomuseum.com – T. 0516505306

 

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.