LA ROYAL CANAL GREENWAY LUOGO IDEALE PER IL RELAX E IL TEMPO LIBERO

Non appena si tornerà a viaggiare, i 130 km della greenway appena inaugurata potranno essere percorsi da tutti gli amanti della natura

Il 24 marzo, infatti, è stata ufficialmente inaugurata la Royal Canal Greenway, il percorso che attraversa  i lussureggianti paesaggi verdi dell'Ireland’s Ancient East verso il maestoso fiume Shannon nelle Hidden Heartlands irlandesi.
 
Lunga 130 km, si tratta della greenway più estesa dell'isola d'Irlanda: corre verso est, seguendo il percorso di un canale di 225 anni, dalla cosmopolita Maynooth nella contea di Kildare, attraverso le contee di Meath e Westmeath, fino a raggiungere Cloondara nella contea di Longford.
 
Il percorso dell’alzaia attraversa 90 ponti, 33 chiuse, 17 porti e quattro acquedotti, per non parlare dello splendido scenario irlandese e della miriade di ristoranti, pub, aree picnic, negozi, alloggi, noleggi di biciclette e attrazioni varie.
 
Lungo la strada si mescolano paesaggi agresti e industriali, con, tutt'intorno, campi ondulati, graziosi villaggi in riva al mare e monumenti storici. Questa greenway rappresenta il luogo ideale dove fare una fuga di una settimana senza auto o, semplicemente, per trascorrere un paio di giorni lontano dal caos e dalla frenesia quotidiana.
 
E’ possibile esplorare la zona a piedi oppure percorrere più strada sulle due ruote: la Royal Canal Greenway è prevalentemente pianeggiante e asfaltata, oltre ad avere diversi luoghi di ristoro.
 
Escursionisti, runner e ciclisti, di ogni età e livello, possono completare in una sola volta i 130 km o optare per una serie di percorsi più brevi, che vanno dai 6 km ai 15 km.

Pedalare lungo sentieri tranquilli ricchi di fauna selvatica e natura, passeggiare guardando le chiatte attraversare il canale, fermarsi ad ammirare il patrimonio di chiuse, acquedotti e ponti, o interrompere il proprio percorso per prendere sentieri laterali, che includono gran parte della National Famine Way lunga 165 km.
 
La città di Mullingar, nella contea di Westmeath, si trova in una posizione centrale ideale da cui partire per esplorare la Royal Canal Greenway. Situata nel cuore dell'Ireland’s Ancient East, a soli 79 km da Dublino, questa vivace cittadina vanta servizi eccellenti, hotel pluripremiati, pensioni e attività per tutte le età.
 
Da Mullingar si può decidere di andare verso est o verso ovest: basta noleggiare una bicicletta, in uno dei numerosi negozi, e partire per un viaggio in cui ci sarà solo l'imbarazzo della scelta.
 
Se si preferisce, è possibile spostarsi in bicicletta tra le principali città lungo il percorso e, poiché la Greenway è accessibile alla rete ferroviaria irlandese, si può tornare in treno al punto di partenza.
 
L'ultima nata tra le incredibili vie verdi di tutto il Paese, diventerà ancora più lunga fino, in futuro, a raggiungere Dublino.
 
www.irlanda.com

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.