La ricetta della torta putana, eredità della cucina veneta

Aliben è un'azienda di Piove di Sacco che mette a disposizione della clientela prodotti per bar, pizzerie, pasticcerie e panifici, garantendo i più alti standard di qualità per i prodotti offerti. Navigando sul sito www.aliben.it chiunque ha l'opportunità di verificare la ricercatezza e la genuinità delle materie prime utilizzate e distribuite. Attiva in provincia di Rovigo, di Treviso, di Venezia e di Padova, l'azienda può contare su una rete di vendita molto efficace e, ovviamente, su mezzi progettati e realizzati per consentire in condizioni di sicurezza il trasporto di prodotti surgelati e freschi, dai lieviti agli snack salati, dalla biscotteria alle farine. Proprio al team di Aliben abbiamo chiesto di parlarci della torta putana, uno dei dolci tipici della cucina regionale veneta.

Si tratta di una torta che viene preparata soprattutto nelle province di Vicenza, di Padova, di Venezia e di Treviso, la cui caratteristica peculiare consiste nel poter essere realizzata in una duplice versione: esistono, infatti, sia la variante lievitata che quella non lievitata. In particolare, la torta lievitata viene prodotta soprattutto a Conegliano e a Vittorio Veneto, o comunque nel territorio della provincia di Treviso che corrisponde alla Sinistra Piave. La versione non lievitata, invece, è diffusa a Padova e in provincia di Vicenza, tra Altissimo, Chiampo e Arzignano; la si ritrova, inoltre, a Venezia e provincia e nel territorio della Destra Piave.

Si tratta di un dolce di forma quadrata o rettangolare eredità di una cucina povera. Servita a pezzi, la torta putana è molto aromatizzata e condita: la si può trovare nei menù di diversi ristoranti, oltre che nei panifici e nelle pasticcerie del territorio di riferimento. La si prepara con la farina di grano tenero 00 o la farina di granoturco, insieme con il lievito, il burro, il sale, i semi di finocchio, le noci, le nocciole, l'uva passa, i fichi secchi, lo zucchero e le uova. L'uva passa spesso viene lasciata a macerare nella grappa, mentre al posto delle noci si possono mettere i pinoli.

Un vino prosecco o moscato va più che bene: d'altra parte, si tratta delle specialità del territorio. La torta putana viene consumata, secondo la tradizione, in occasione del panevin che va in scena il 6 gennaio, giorno dell'Epifania, quando viene preparato il falò per bruciare la vecchia. Tipico della cultura contadina, questo dolce nella ricetta casalinga prevede l'utilizzo del pane raffermo, immerso nel latte in modo che diventi più morbido. Altre varianti presuppongono l'aggiunta della melassa, del miele o dei ciccioli. La torta de pàn che si prepara in provincia di Vicenza, nota anche come torta Vilano, è simile alla casalina tipica di Altissimo. Per fare in modo che il risultato sia ancora più saporito, invece che nel latte il pane vecchio può essere inzuppato nel vino bianco.

Prima di tutto bisogna mescolare metà farina gialla e metà farina bianca, che andranno versate all'interno di un paiolo in cui in precedenza è stato messo a scaldare il latte con delle foglie di alloro e aromi vari: si può scegliere tra l'anice, la cannella o ciò che i gusti personali suggeriscono. A questo punto le farine vanno amalgamate con il latte, come se si stesse cucinando la polenta: in effetti, è bene prestare attenzione affinché non compaiano grumi, e per questo occorre rimestare in continuazione. La farina va tenuta sul fuoco per circa una trentina di minuti: nel momento in cui il composto raggiunge una certa consistenza bisogna unire il sale, lo zucchero, lo strutto e il burro, per poi aggiungere le mandorle, le noci, le nocciole, i fichi secchi, l'uva passa e - se apprezzate - le prugne secche. A questo punto l'impasto va messo in forno e cotto per un'ora a 180 gradi all'interno di uno stampo imburrato e rivestito con il pane grattato. A seconda dei gusti, nella torta si possono mettere anche il vino bianco o la melata al posto dello zucchero.

Goloso e Curioso

Goloso & Curioso è il portale del viaggio e dell'enogastronomia.

Località da scoprire, idee per le vacanze, novità e suggerimenti dal mondo del vino e della ristorazione: grazie al contributo di decine di collaboratori, Goloso & Curioso offre ai suoi lettori contenuti sempre nuovi ed aggiornati.

Vogliamo che i nostri appassionati del buon vivere trovino sempre qualcosa d'interessante, per questo pubblichiamo articoli sempre nuovi e dalle diverse tematiche.

Su Goloso & Curioso trovi sempre gli ultimi appuntamenti e le news più importanti del mondo della ristorazione.

Vuoi collaborare con noi? Contattaci, scrivi qui

 

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.