IL TARASSACO È IL RE DELLA CUCINA DELL'ALTA VAL DI NON

Dal 18 aprile al 10 maggio 2020, l’Hotel Zum Hirschen di Senale – San Felice (BZ) celebra le Settimane del dente di leone con piatti ed esperienze a base di questo elisir di benessere.
 
Il suo colore è giallo brillante e dipinge i prati e gli alpeggi di montagna con le sue chiome ricche di petali. Il tarassaco, chiamato anche “dente di leone”, è la pianta simbolo dell’Alta Val di Non. Le sue proprietà benefiche (depurative, digestive e dagli effetti tonificanti) sono ben note in questo territorio, che fa delle essenze naturali elisir di benessere.

All’Hotel Zum Hirschen di Senale – San Felice (BZ), dove gli elementi della natura fanno parte dell’identità dell’albergo ristrutturato con legni di larice, abete rosso e betulla, porfido e lana cotta, nell’abbraccio del Monte Luco, il tarassaco si celebra dal 18 aprile al 10 maggio 2020 con le Settimane del dente di leone.

Gli ospiti trovano sulle tavole del ristorante CERVO piatti prelibati a base di tarassaco e possono partecipare ad escursioni dedicate con naturopate o contadine del posto che conoscono i segreti delle erbe selvatiche. Vengono organizzati corsi di cucina, laboratori per bambini e attività per sperimentare gli usi benefici di questa pianta dai fiori gialli emblema di salute e vitalità.

Le Settimane del dente di leone sono ormai un appuntamento fisso della primavera in Alta Val di Non, fin dal 1996, che coinvolge anche i masi d’alta quota, le aziende agricole locali e i cuochi della zona che reinterpretano le tradizioni culinarie con ingredienti naturali. E per chiudere in bellezza, il paese di Senale organizza il mercato contadino dedicato al dente di leone, con piatti tradizionali al tarassaco preparati all’aperto, musica, stand di produttori artigianali e degustazioni.

Con la proposta Eat & Sleep, durante le Settimane del Tarassaco, il pernottamento nelle nuove camere dell’Hotel Zum Hirschen, aperitivo alle erbe, libero accesso alla sauna finlandese bio, una cena gourmet a base di tarassaco con accompagnamento di vini selezionati nel ristorante CERVO, la colazione a base di prodotti bio, locali e delizie fatte in casa fino alle 11.00, il pesto e la confettura fatta in casa come ricordo, sono a partire da 128 euro a persona.

www.zumhirschen.com

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.