IL CONSORZIO TUTELA LUGANA COMPIE 30 ANNI

Era il 10 luglio, la Germania stava ancora festeggiando la vittoria dei Mondiali di Italia ’90 quando a Sirmione nasceva il Consorzio di Tutela del Lugana, una DOC che proprio i tedeschi furono fra i primi a scoprire e far crescere.

Oggi, 30 anni dopo, il Consorzio è fiero portabandiera di un vino che continua ad essere fra i più apprezzati ed esportati bianchi italiani, non solo in Europa. In questi 3 decenni, il Consorzio ha saputo affermarsi come realtà dinamica e motore trainante per la salvaguardia della Denominazione, la sua crescita e la sua affermazione sui mercati nazionali e internazionali. E proprio venerdì 10 luglio prenderanno il via ufficialmente i festeggiamenti, destinati a culminare il 22 settembre in un evento dedicato alle vecchie annate, ospitato proprio a Sirmione, comune natio della denominazione.

In questi 70 giorni il Consorzio sarà incessantemente protagonista sui social e dal vivo con un “anniversary party” internazionale, un racconto diffuso che in 30 “pillole” ripercorrerà le tappe più salienti della sua storia, per dare poi appuntamento a tutti i #Luganalovers il 18 settembre a Milano per la grande degustazione annuale “Lugana, Armonie senza tempo”.

Il viaggio virtuale del Consorzio vivrà delle testimonianze degli uomini che hanno contribuito alla nascita e alla crescita dell’organizzazione con interviste esclusive ai past president e all’attuale Presidente in carica, Ettore Nicoletto; porterà gli appassionati alla scoperta dei 5 comuni e delle 5 tipologie della DOC, darà voce ad alcuni fra i maggiori esperti nazionali e internazionali che sono profondi intenditori ed amanti del Lugana ed infine lo esalterà in abbinamento a prodotti e piatti tipici del territorio. 30 approfondimenti imperdibili, da seguire sui canali social (Facebook @consorzioluganadoc, Instagram @ConsorzioLugana, Linkedin Consorzio di Tutela Lugana DOC), che saranno altrettante tappe di avvicinamento anche a due importanti eventi dal vivo:


- “Armonie senza tempo”, il 18 settembre a Milano, è il tradizionale momento di incontro annuale fra il Consorzio ed i moltissimi appassionati che avranno la possibilità, previa iscrizione, di assaggiare il Lugana DOC nelle diverse interpretazioni proposte dalle oltre 50 aziende partecipanti.
- È invece riservato agli addetti ai lavori l’evento omaggio al territorio, in collaborazione con il Consorzio Albergatori Ristoratori Sirmione (CARS), a celebrare l’impegno dei produttori ma anche a voler rimarcare la vicinanza del Consorzio a tutti agli operatori e ristoratori che hanno contribuito a rendere celebre e affermata la DOC e che in quest’anno in particolare hanno necessità del massimo sostegno e supporto. La degustazione, che si terrà il 22 settembre su invito, sarà rivolta a sommelier, stampa, autorità e addetti ai lavori dedicata alle migliori annate degli ultimi 30 anni, per ripercorrere insieme la crescita qualitativa del Lugana, approfondirne gli stili ed apprezzarne la straordinaria longevità. La possibilità di assaggiare le Vecchie Annate, introvabili sul mercato, è un imperdibile richiamo per gli esperti che potranno scegliere fra la selezione di bottiglie proposta dal Consorzio, rappresentativa dell’ultimo trentennio, e scoprire così aspetti inediti della Denominazione.

Il via ufficiale è quindi venerdì 10 luglio sulla pagina Facebook del Consorzio per il primo degli approfondimenti che darà inizio a questa intensa estate del Lugana. Da settembre poi riprenderanno anche gli appuntamenti internazionali del Consorzio, partendo proprio da 2 eventi a Monaco e Amburgo, a sottolineare il fortissimo legame con la Germania che, dopo 30 anni, resta ancora un mercato di punta per la Denominazione.

 

 

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.