Il Buono in Tavola si sposta: nuova location per il farmers’ market con il meglio della produzione agricola lombarda

Simonetta Tocchetti

Da martedì 22 Maggio

Il Buono in Tavola si sposta: nuova location per il farmers’ market con il meglio della produzione agricola lombarda

Il mercato di produttori di piazza Sant’Eustorgio trasloca dal parcheggio antistante la Basilica alla via che circonda la splendida architettura religiosa, all’ombra degli alberi dei giardini vicini

Milano, Maggio 2018 – Il Buono in Tavola, farmers’ market con il meglio della produzione agricola lombarda, da martedì 22 Maggio si sposterà dal parcheggio antistante la Basilica alla via sulla destra della Basilica di Sant’Eustorgio. In vista delle calde giornate di fine primavera ed inizio estate, troveremo le bancarelle all’ombra degli alberi del vicino giardino. Dalle 8,30 alle 18,30 il meglio delle realtà agricole bio, naturali e tradizionali provenienti da tutta la Lombardia e presenti in questo mercato agricolo vetrina della dieta mediterranea. Nel cuore di Milano un catalogo di eccellenze regionali che prevede riso e farine bio, polli, salumi; succhi di frutta, miele in tutte le sue declinazioni. Tra le new entry del mercato contadino salumi e formaggi di bufale allevate in provincia di Lodi ed il pesce del Consorzio Produttori Parco del Ticino.

Pane fresco e focaccia, farine, torte salate, dolci, conserve, , il miele prodotto sulle montagne di Sondrio, i formaggi di capra bio dei pascoli di Montegrino, i salumi di maiale e di capra bio, le deliziose verdure di Carbonara al Ticino, gli arrosti, le carni bianche e rosse, il latte e le uova di Bergamo, le marmellate, il riso, i vini naturali, puro nettare d’uva da vigne centenarie. Non mancano inoltre prodotti naturali per la bellezza: creme per viso, mani e corpo prodotte con il latte d'asina di un'azienda agricola della bergamasca. E ancora Capracanta, formaggio caprino a latte crudo del progetto filiera di Slow Food Sopra La Panca; la produzione di Cascina Santa Brera, realtà agricola bio del Parco Agricolo Sud; tisana e infuso di artemisia, pianta conosciuta sin dall’antichità per le sue proprietà benefiche, prodotta dall’azienda agricola bergamasca Stefano Nervi con sistema biodinamico garantendo un ciclo completo assolutamente naturale.

Filiera completa dunque: questa l’elemento che caratterizza questo farmers’ market nel cuore di Milano. Il tutto nel nome della sostenibilità, della biodiversità, della stagionalità dei prodotti: un mercatino indipendente che non è legato ad alcuna associazione ed è costituito solo da produttori agricoli lombardi.

L’iniziativa ha preso il via nella primavera 2015 grazie ad un bando del Comune di Milano che ha voluto dare spazio all’agricoltura regionale ed alla sua produzione d’eccellenza.

Il Buono in Tavola 22, 29 Maggio 2018 e ogni martedì dalle 08,30 alle 18,30 Piazza Sant’ Eustorgio, lato destro della Basilica, Milano Ingresso libero Per informazioni 347 7264448; www.buonointavola.blogspot.it

0 Commenti

Lascia un commento

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy

Simonetta Tocchetti

Giornalista free lance, la comunicazione è il mio pane. Insieme ad essa la passione e la curiosità per il cibo ed il vino che non nascono per caso, soprattutto se si nasce in una famiglia dove la condivisione e la cucina sono gesto d’amore e accoglienza. Forse non è necessario cercare una ragione o un motivo, ma se dovessi dare una risposta al perché di questa passione direi che sta nel non essere mai uguali, nel rappresentare un territorio, la sua storia, le sue risorse. Da qui la curiosità e la ricerca di ciò che è buono e tipico in ogni parte del mondo, in ogni luogo dove le genti del luogo e quelle arrivate lì per restare - o ancora di passaggio per raggiungere nuove vite – hanno lavorato le ricchezze della terra per trasformarle in una cucina con una sua propria identità. Quanto al vino, la sua capacità di raccontare tante storie: i profumi ed i sentori che porta con sé ad ogni sorso e ad ogni bottiglia, il territorio che esprime, le persone che lo producono . Federico Fellini diceva che il vino “è nuovo ad ogni sorso e, come avviene con i film, nasce e rinasce in ogni assaggiatore”: il che è profondamente vero e questa verità riesce a stupirmi ogni volta che entro in contatto con questo mondo.

simonetta.tocchetti@libero.it

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.