GRAND HOTEL PORTOVENERE ATTRAE I GRANDI MARCHI DEL FOOD & BEVERAGE

Il Grand Hotel Portovenere si conferma polo attrattivo per le attività rivolte al mondo dei professionisti. Il celebre marchio Berlucchi, infatti, ha scelto la struttura del Golfo dei Poeti, unico hotel cinque stelle nella provincia di La Spezia e vicino alle Cinque Terre, per dare il via alla prima tappa di “Naturalmente Berlucchi", format che racchiude incontri con esperti del settore enologico e degustazioni dedicate al mondo professionale.

L'evento, ideato per coinvolgere gli interlocutori in una location unica, prevede la degustazione dei prodotti di punta del noto brand italiano attraverso uno storytelling accompagnato da finger food di alta qualità preparati dalla cucina del Palmaria Restaurant con un panorama esclusivo su Porto Venere e l’isola Palmaria.

"Un plus per i partecipanti – commenta Cristina Raso, direttrice marketing del Grand Hotel Portovenere – che in questo modo possono cogliere l'unicità del prodotto inserito in una cornice esclusiva, fatta di panorami mozzafiato nel borgo marinaro patrimonio dell'Unesco. L'idea è nata per coniugare attività di tipo tecnico-informativo, all’interno della sala meeting dell'Hotel, con momenti di tipo più conviviale nella veranda vista mare del Palmaria Restaurant".

Nel 2019, il Grand Hotel Portovenere ha puntato sugli eventi business in partnership con produttori di primo piano nel panorama nazionale e regionale italiano. La posizione strategica di Porto Venere, uno dei paesi più belli della Liguria, a cavallo di regioni blasonate per la qualità dei prodotti agrolimentari, ha attratto l'attenzione di aziende tra Toscana, Emilia Romagna, Piemonte e Lombardia.

Il Grand Hotel Portovenere, infatti, si pone come hub di cultura eno-gastronimica, dando la possibilità alla destinazione turistica di crescere e svilupparsi, diventando centro di idee e fucina di nuovi input per migliorare l'offerta della ristorazione del territorio. Per tutta la stagione di apertura un ricco calendario di appuntamenti, workshop, cene a tema ed eventi informativi e formativi con relatori di alto profilo legati al mondo Food & Beverage non solo per addetti ai lavori ma anche per il cliente finale sempre più attento alle novità.

Boutique hotel 5 stelle, di circa 50 camere con alcune suite, tutte accoglienti e curate nei minimi dettagli. Molte camere sono arricchite da terrazzi e balconi affacciati sul mare. Il Grand Hotel Portovenere, nato nel 2014 grazie ad un investimento dell'azienda Filcasa di Milano, che ha ristrutturato un antico convento del quindicesimo secolo, oggi è l'unico hotel a 5 stelle dell'area del Golfo dei Poeti. Il ristorante interno, che prende il nome dall’isola Palmaria, è collocato in una spettacolare veranda affacciata sul mare. Arredi moderni, atmosfera raffinata, servizio di prim’ordine. I plus dell’albergo, come la spiaggia riservata, il garage privato, un raccolto centro benessere con annessa palestra, una sala congressi con circa 120 posti chiudono il cerchio, offrendo servizi a 360 gradi.

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.