GLI CHEF LES COLLECTIONNEURS PROTAGONISTI AL DOLOMITI GOURMET FESTIVAL

È secondo lo spirito di scambio e condivisione che contraddistingue les Collectionneurs che gli chef della community confermano anche per quest’anno la loro presenza al Dolomiti Gourmet Festival, la kermesse gastronomica ideata dal ‘collega’ Chris Oberhammer (nella foto) del Ristorante Tilia.

Sono ben 8 gli chef les Collectionneurs, tutti rappresentanti la community italiana, che dal 5 ottobre, con un giorno di anticipo sull’apertura ufficiale del Festival, fino all’11 ottobre s’incontreranno a Dobbiaco, nel cuore delle Dolomiti (patrimonio mondiale dell’Unesco), e animeranno le cucine di selezionati ristoranti per offrire un’esperienza gourmet unica. Con questa rinnovata e importante partecipazione da parte della community, si consolida l’esclusiva partnership di les Collectionneurs con la manifestazione che da 7 edizioni rende omaggio alle bellezze e alla tradizione culinaria dell’Alta Pusteria.

Un primo assaggio dell’incontro tra la cucina regionale e le expertise degli chef les Collectionneurs andrà in scena in forma ristretta e riservata lunedì 5 ottobre al Ristorante Tilia per la cena di preview del Festival. Qui i fortunati ospiti avranno l’opportunità di gustare le eccellenze del territorio racchiuse nei piatti dello chef-patron Chris Oberhammer e del carismatico chef Cesare Grandi del Ristorante La Limonaia di Torino, promotore di una cucina che rispetta i prodotti della natura. Ogni portata sarà abbinata ai vini della cantina Dolomytos, tra i quali anche quello che si fregia dell’etichetta disegnata proprio da Oberhammer e che sarà presentata per la prima volta durante la serata.

I viaggiatori gourmand dal 6 ottobre, per una settimana, avranno la possibilità di assaporare le prelibatezze della regione dolomitica e di provare ogni giorno differenti proposte realizzate dagli chef les Collectionneurs, come quelle dello chef partenopeo Gianluca D'Agostino del Ristorante Veritas di Napoli pensate per far vivere l’emozione di un tuffo nei sapori mediterranei in occasione del Mountain Welcome, alla trattoria Weberhof (martedì 6 ottobre). Per chi vuole sperimentare l’abbinamento delle ricette tipiche del sud con quelle tirolesi, il giovane chef Stefano Di Gennaro del ristorante Quintessenza di Trani accoglie i più golosi sulla terrazza panoramica dell'Hotel Dolomites (mercoledì 7 ottobre) con una serie di assaggi della sua innovativa cucina pugliese.

‘Trasformare la materia in emozione’ è questa la mission quotidiana dell’eclettico chef Christian Milone della Trattoria Zappatori di Pinerolo, che porta con sé anche sulle Dolomiti, per far conoscere alcuni dei suoi piatti agli appassionati della buona tavola che prenderanno parte alla cena tirolese al ristorante Winkelkeller  (giovedì 8 ottobre).  Un viaggio tra i sapori tipici della Penisola Sorrentina è l’esperienza che i buongustai potranno vivere grazie al vulcanico chef Peppe Aversa del Ristorante Il Buco di Sorrento che al Ristorante Samyr  (venerdì 9 ottobre) porterà in tavola le sue iconiche specialità campane. Per un’intrigante incontro tra la giovane cucina del talentuoso chef romano Antonio Ziantoni del Zia Restaurant (Roma) e quella regionale dello chef Oberhammer, i gourmand si danno nuovamente appuntamento al Ristorante Tilia di Dobbiaco (sabato 10 ottobre) per l’esclusiva serata ‘Chris & Friends’.

Il letimotiv del Dolomiti Gourmet Festival trova la sua completa espressione nell’imperdibile appuntamento "Farmers meet chefs” al maso Klaudehof (domenica 11 ottobre). Qui i visitatori avranno la possibilità di assistere al live cooking dello chef trentino Alessandro Gilmozzi del Ristorante El Molin (Cavalese) e degustare la sua cucina alpina creativa preparata al momento utilizzando solo i prodotti del maso e dei contadini della zona, come carni e prodotti dell’orto, per un brunch in cui non mancheranno però degustazioni di formaggi d’alpeggio e salumi tipici.

Oltre alle esperienze culinarie, in programma ogni giorno anche interessanti attività pensate per scoprire il territorio, come un seminario sulle erbe con a seguire un lunch e l’assaggio di gustosi mocktail alle erbe, una degustazione di acque, ma anche un'escursione-picnic fino alla ‘Fontana a due acque’ di Dobbiaco con lo chef Oberhammer e Gianni Poli (ex vincitore della Maratona di New York), e un entusiasmante volo in elicottero sulle Dolomiti.

Per informazioni, visionare il programma e prenotare: http://www.gourmetfestival-hochpustertal.com/it/

www.lescollectionneurs.com

 

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.