Formazione al gusto nell'alta ristorazione, un progetto del Consorzio di tutela dell'Asiago. La "firma" a Malga Pusterle

Malga Pusterle ha fatto da scenario ad un evento speciale. Il Consorzio Tutela Formaggio Asiago e JRE-Italia, l’associazione che riunisce alcuni tra i più qualificati chef dell’alta ristorazione, lanciano un nuovo progetto di formazione al gusto con una speciale marchiatura a fuoco di un’esclusiva riserva di Asiago DOP Prodotto della Montagna di 24 mesi.

 

Alla presenza di una delegazione di chef JRE Italia, con la cerimonia realizzata a Malga Pusterle, storico produttore di formaggio Asiago nell’Altopiano dei Sette Comuni, prende il via il nuovo progetto del Consorzio Tutela Formaggio Asiago dedicato all’alta cucina che vede gli chef dell’associazione Jeunes Restaurateurs Italia testimoni di quel 'Si' contenuto nella stessa parola Asiago ed ambasciatori dei suoi valori di naturalità, sicurezza, resilienza, voglia di condivisione.

 

Già riconosciuto tra i dieci formaggi più preziosi al mondo, vero prodotto di culto per intenditori, l’Asiago DOP Stravecchio Prodotto della Montagna nasce annualmente in poche migliaia di forme nelle malghe e nei caseifici di montagna sopra i 600 metri nella zona della Denominazione d’Origine. Realizzato con latte raccolto da vacche al pascolo in un territorio ricco di oltre 700 specie diverse di erbe e fiori, l’Asiago DOP Stravecchio Prodotto della Montagna è caratterizzato da un aroma complesso e intenso, con note di frutta secca, noci e spezie, nonché da sentori di erbe e fiori di montagna che conferiscono al formaggio un carattere e un’intensità senza eguali. Una riserva di questo formaggio diventa ora iconica selezione JRE, identificata col marchio a fuoco dell’Associazione, oltre a quello di Prodotto della Montagna, sulla base dei restrittivi parametri qualitativi e sensoriali previsti dal Consorzio di Tutela Formaggio Asiago. Questo prodotto, testimonial dell’eccellenza qualitativa della Denominazione veneto-trentina, sarà disponibile solo nel circuito dei ristoranti aderenti all’Associazione.

 

“L’Altopiano possiede il più cospicuo patrimonio di alpeggi d’Europa e la malga è il migliore paradigma possibile della corretta interazione tra l’uomo, gli animali e l’ambiente. – dichiara Massimiliano Gnesotto, guida naturalistica dell’associazione AsiagoGuide che ha accompagnato gli chef nel percorso di esplorazione del legame tra uomo, prodotto e ambiente, intorno alla malga -  “Qui sono massimi il benessere degli animali, la tutela dell’ambiente e l’utile dell’uomo, che non si traduce in mero profitto ma comprende i valori aggiunti della qualità della vita e della genuinità degli alimenti prodotti e consumati.”

 

“Crediamo fortemente che, oggi, la ricerca della qualità debba andare di pari passo con un’intensa attività di divulgazione e formazione che coinvolga, per primi, gli chef più sensibili ad una perfezione assoluta che viene da quel legame irripetibile che unisce luogo d’origine, tradizione produttiva e persone - afferma Flavio Innocenzi, direttore del Consorzio Tutela Formaggio Asiago.- Per questo, la profonda condivisione di valori che ci lega a JRE-Italia ha portato, per la prima volta, gli chef a misurarsi direttamente con l’anima di questo prodotto, a capirne profondamente le sue inimitabili caratteristiche. Oggi questi ambasciatori sono pronti a dare vita ad un grande progetto di valorizzazione della distintività dell’Asiago DOP nei propri ristoranti offrendo ai clienti l’occasione di conoscere la nostra unicità.”

 

“La partnership tra JRE-Italia e Consorzio Tutela Formaggio Asiago – aggiunge il Presidente  JRE-ITALIA, Filippo Saporito - è continuamente alimentata dallo slancio comune verso la costante ricerca dell'eccellenza. L'esperienza vissuta direttamente in malga, sull'altopiano di Asiago, ha permesso ai nostri chef di osservare da vicino come nasce e viene lavorata questa tipicità, ma soprattutto di assaporare la speciale selezione di Asiago DOP che il Consorzio ha deciso di dedicare a JRE e riservare esclusivamente ai ristoranti dell'Associazione. E noi siamo orgogliosi di poter raccontare questo prodotto della tradizione casearia italiana con la nostra cucina”. Applausi.

0 Commenti

Lascia un commento

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy

RENATO MALAMAN

Collabora con Rai Radio Uno, come esperto di turismo nella trasmissione "Tra poco in edicola", e con il "Corriere del Ticino". Cura il blog "Salsa & Merende" nel quotidiano "Il Mattino di Padova" di cui è stato redattore fino al 31 dicembre 2016. Del quotidiano, con cui ha iniziato a collaborare nel 1978, è stato titolare dal 2001 della rubrica di enogastronomia "Gusto", ora confluita nel blog personale (su www.mattinopadova.it) dedicato all'attualità del Food and Wine veneto e non solo. E' titolare della rubrica di viaggi del mensile "La Piazza" (23 edizioni nel Veneto) dal 1996 e della pagina "La recensione" sul magazine "Con i piedi per terra". Collabora con "Voyager".
Coautore di numerose pubblicazioni nel settore enogastronomico e collaboratore di varie riviste, dal 2004 è ispettore della guida "Ristoranti d'Italia" de L'Espresso. Ha curato la guida "Padova nel piatto". E' coautore dei volumi "L'osteria di Padova" e "I Colli ritrovati", quest'ultimo sui 50 anni della legge 1097/71 che salvò i Colli Euganei dalle cave.
Tra i riconoscimenti ottenuti spicca l'assegnazione di due premi "Penna d'Oca" (edizioni 2005 e 2011), premio biennale promosso da Unioncamere del Veneto, più un premio dell'Assostampa Padovana nel 2012 per reportage in 10 puntate su "Alluvione, un anno dopo". Per quanto riguarda il turismo ha visitato finora 124 paesi del mondo. Fa parte dell'ITP, associazione di giornalisti della stampa turistica. Ha al suo attivo anche una spedizione umanitaria via terra in Guinea Bissau e il viaggio con auto elettriche Tesla Padova-Belgrado lungo i luoghi di Nikola Tesla.

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.