FISARMONICA A CASTELFIDARDO

I colori e la musica come terapia dell’anima, per ripartire di slancio dopo questo periodo così anomalo. Questa la proposta che arriva dalla capitale mondiale della fisarmonica adagiata tra morbide colline trapunte di vigneti ed uliveti, a ridosso di una Riviera del Conero ancora godibilissima in questo periodo.

Dal 16 al 20 settembre  a Castelfidardo torna il Premio Internazionale della Fisarmonica, che in questa edizione speciale del 2020 si è presentato con un’anteprima di lusso: un tour musica-le itinerante che dalla città marchigiana, attraverso una lunga pedalata a tappe compiuta da musicisti ed amministratori, ha raggiunto la Germania la scorsa settimana. Un messaggio di unità e di speranza che si ritrova anche nello slogan di questa edizione del P.I.F.: “accordion: the colors that will come”.

Ricchissimo il palinsesto artistico che farà da contorno al prestigioso premio. Concerti e performance artistiche d’autore da godere direttamente al Teatro Astra, allestito con tutti i para-metri di sicurezza post-covid, oppure in streaming dal sito ufficiale www.pifcastelfidardo.it.

Si comincia il 16 con il concerto di apertura a cura della Compagnia degli Istanti, dedicato a “Tutti i colori del mondo”. Una vera e propria fusion di arti e talenti, con la fisarmonica, il bandeon ed il piano, accompagnati da danza, visual art e film-making.

Giovedì 17 la stella di Danilo Rea al pianoforte brillerà insieme alle suggestioni di Luciano Biondini alla fisarmonica. Venerdì 18 in programma un seminario di alto profilo dedicato allo stru-mento a mantice nelle sue accezioni jazz ed il concerto “Memories: Luciano Fancelli” con il Virtuo-sity Duo e l’Italian Accordion Quintet.

Raphael Gualazzi sarà invece protagonista sabato sera insieme alla fisarmonica di Renzo Ruggeri, dopo il seminario del pomeriggio dedicato all’esperienza “Un’ancia a Santiago de Compostela”.

Tutti i giorni si susseguiranno le audizioni live e da remoto che avranno il gran finale nel gala e nella premiazione di domenica.
Il P.I.F. è promosso dall’Amministrazione Comunale ed è tappa del Grand Tour delle Marche di Tipicità ed Anci Marche, con la partnership progettuale di Banca Mediolanum e Mediolanum Private Banking. Tutto il programma e le attrattive del territorio su www.tipicitaexperience.it.

 

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.