FABIO DATTERONI È IL NUOVO DIRETTORE GENERALE DI TERME DI SATURNIA NATURAL SPA & GOLF RESORT

Fabio Datteroni è stato nominato Direttore Generale di Terme di Saturnia Natural Spa & Golf Resort, tra le strutture termali più prestigiose al mondo nel cuore della Maremma toscana. In questo ruolo, Datteroni avrà la responsabilità della gestione, organizzazione e sviluppo di tutte le aree del Resort: l’Hotel 5 stelle, la SPA & Beauty Clinic, Il Club, il Golf ed il Parco Termale.

Con una consolidata esperienza nel settore dell’ospitalità in strutture The Leading Hotels of the World, FH&R, Virtuoso e degli altri maggiori consortia nel mondo del lusso, prima di entrare in Terme di Saturnia Datteroni ha ricoperto ruoli di rilievo in importanti realtà alberghiere: è stato Direttore Generale di Castello Banfi Divisione Hospitality, Direttore Generale del Castello Del Nero Hotel & SPA, con anche un ristorante una stella Michelin, solo per menzionarne alcune.

In tutte queste aziende ha gestito e sviluppato direttamente tra l’altro anche le attività di Sales & Marketing, SPA ed il Food & Beverage per il quale ha una spiccata passione.

Tra i principali obiettivi per Terme di Saturnia, Datteroni mira a internazionalizzare la visibilità del Resort e del suo bellissimo campo da Golf portandoli sui palcoscenici di una clientela del Nord e Sud America oltre a quella del Nord Europa, e allo stesso tempo a rafforzare il già importante posizionamento sui mercati italiano, del Sud Europa e dei paesi di lingua Russa.

«Il mio principale obiettivo è consolidare l’unicità di Terme di Saturnia anche per un attento e dedicato servizio all’Ospite e per la massima qualità del soggiorno nell’offrire alla nostra stimata clientela italiana ed internazionale esperienze uniche e autentiche, legate agli indiscussi benefici dell’acqua della nostra millenaria Sorgente Termale unite alla spettacolare location nella Maremma Toscana, the best kept secret di questa parte d’Italia che si trova a metà strada tra il mare Tirreno e la montagna dell’Amiata – sottolinea Datteroni - facendo di questa zona una perla naturale di indiscussa bellezza per i suoi piccoli borghi arroccati, le dolci colline ricche di uliveti e dei vini Morellino di Scansano e Doc Maremma, in abbinamento a una straordinaria offerta gastronomica che racchiude in sé la tradizione locale contadina e quella del territorio, tipica della mia Terra».

«Siamo certi che grazie alla straordinaria esperienza nel settore dell’ospitalità di lusso e alla profonda conoscenza del settore turistico italiano ed internazionale Fabio contribuirà a consolidare l’immagine di Terme di Saturnia come struttura termale tra le più prestigiose al mondo - ha dichiarato Enzo Casati, Amministratore Delegato di Terme di Saturnia - inoltre, il forte legame con il territorio dovuto anche alle sue origini toscane ne fanno la figura più idonea per assumere la guida di Terme di Saturnia e valorizzare il ricco patrimonio storico, culturale e valoriale del luogo».

 

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.