DUE GRANDI APPUNTAMENTI PARIGINI GMN PER IL 2021

E’ annunciata per il 13 aprile 2021 la riapertura dell’Hotel de la Marine, splendido, grandioso e centralissimo palazzo del ‘700, affacciato su Place de la Concorde, voluto da Luigi XV in quella che era l’antica Place Royale e realizzato dall’ architetto Ange-Jacques Gabriel. Secondo attesissimo evento l ‘Arco di trionfo “impacchettato” da  Christo, dal 18 settembre al 3 ottobre 2021

Quando venne aperto ufficialmente nel 1774 il palazzo oggi noto come l’Hotel de la Marine ospitava il “ Garde-meuble de la Couronne”, antenato dell’attuale Mobilier National. Poi nel 1806 divenne sede del Ministero della Marina (rimasto fino al 2015),e cambiò nome. Il recupero dell’edificio sarà completo, dalla sala da pranzo dell’Intendente, in cui ogni dettaglio della decorazione era un capolavoro: il trumeau con specchio dal bordo scolpito sopra il camino, il pavimento con parquet in stile Versailles, al grande studio dal parquet inedito, con le decorazioni in bronzo dorato e argentato. Tutto sarà restituito negli allestimenti originali in una visita da seguire con il confident, un auricolare con audio 3D che interagisce con i dispositivi delle sale, fino alla loggia che si affaccia su Place de la Concorde, con percorsi a tema. Saranno inoltre disponibili tre aree di ristorazione: la sala da tè, affidata a Ducasse con il suo marchio Musiam, allestita nel vecchio appartamento del guardiano generale. Il ristorante si affaccerà sul cortile d’onore e proporrà un menù affidato a Jean-François Piège, chef 2 stelle Michelin. Il bar permetterà di gustare le creazioni del famoso pasticcere Christophe Michalak. http://www.hotel-de-la-marine.paris

Nel 1961, tre anni dopo il loro incontro a Parigi, l’artista Christo e la moglie Jeanne-Claude iniziano a creare opere destinate agli spazi pubblici. Christo all’epoca viveva in un appartamentino nei pressi dell’Arco di Trionfo e realizza numerosi studi per questo monumento, tra cui un fotomontaggio del 1962 con l’Arco di Trionfo impacchettato, visto dall’Avenue Foch: il suo sogno. Ora quel progetto vedrà la luce quasi 60 più tardi. E sarà un omaggio all’artista, scomparso proprio quest’anno, il 31 di maggio, e sicuramente grande successo, come accaduto 1985, con l’impacchettamento del Pont Neuf dal 22 settembre al 7 ottobre che aveva richiamato 3 milioni di visitatori, mentre quello del Reichstag, attuale sede del parlamento tedesco, dal 23 giugno al 7 luglio 1995 aveva registrato 5 milioni di visitatori. Ora tocca all’iconico Arco di Trionfo, per 15 imperdibili giorni http://www.paris-arc-de-triomphe.fr

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.