DIGIUNO INTERMITTENTE - CHE NERVI CHE ANSIA

TOP TEN

1.    Gli occhi di Sara
   di Maurizio De Giovanni, Rizzoli (€ 19.00)

2.    Una nuova modella
   di Ashley Graham con Rebecca Paley, Edizioni Il Punto d'Incontro (€  11.90)

3.    Mi chiamo Matteo e faccio il contadino
   di Matteo Fiocco, Cairo Editore (€ 17.00)

4.    Eresia
   di Massimo Citro Della Riva, Byoblu (€ 20.00)

5.    Orgoglio e sentimento
    di Benedetta Cosmi, Armando Editore  (€ 15.00)

6.    La disciplina di Penelope
   di Gianrico Carofiglio, Mondadori (€ 16.50)

7.    Viola e il Blu
   di Matteo Bussola, Salani  (€ 14.90)

8.    Le vite degli artisti di Gaspare Celio
   di Riccardo Gandolfi, Leo S. Olschki Editore (€ 48.00

9.    Michel Foucault discipline poteri verità
   a cura di Mauro Bertani e Valeria Zini, Marietti 1820 (€ 22.00)

10.    La carezza della memoria
   di Carlo Verdone, Bompiani  (€ 17.00)

LO SCAFFALE

DIGIUNO INTERMITTENTE
di Peter Müller, Edizioni Il Punto d’Incontro (€ 9.90)
Le conferme ci arrivano ormai da molte fonti: digiunare fa bene, mantiene in salute e allunga la vita. In tanti vorrebbero provare quest’esperienza, ma non osano farlo. Forse perché ne hanno paura oppure perché ci hanno provato in passato e il ricordo non è dei più felici. Il digiuno intermittente, invece, è un modo gentile e utile che apre nuove opportunità per integrare esperienze di digiuno positivo nella vita di tutti i giorni. Non vuol dire solo dimagrire e mangiare sano, ma è molto di più.
Per avvicinarsi in maniera serena al digiuno intermittente e trarne quanti più benefici possibile, Peter Müller spiega come attingere alle fonti della tradizione spirituale cristiana, che abbraccia la persona nella sua totalità: corpo, mente e anima.
Digiuno intermittente offre al lettore spunti pratici e spirituali per aiutarlo a gettare uno sguardo nuovo sulla propria vita, modificando in maniera radicale pensieri, emozioni e azioni. Grazie ai semplici esercizi proposti, è possibile allenare la propria percezione e consapevolezza, approfondendo l’esperienza del digiuno intermittente dal punto di vista spirituale.


CHE NERVI CHE ANSIA
di Alessia Romanazzi, Cairo Editore (€ 16.00)
In Italia sono circa sei milioni le persone che soffrono di disturbi d’ansia. Si tratta di una condizione in cui non è difficile scivolare, ma che è necessario saper riconoscere, perché la consapevolezza è il primo passo per uscirne. Tali disturbi, infatti, in tutte le loro forme, possono danneggiare in maniera significativa la qualità della vita di chi ne è vittima: ci si può sentire soli, incompresi, abbandonati e senza aiuto. Senza contare i disturbi fisici associati a quelli ansiosi che, spesso, lasciano chi ne è afflitto in un limbo di inesorabile afflizione e frustrazione. In questo vero e proprio manuale di sopravvivenza per chi l’ansia l’ha sperimentata sulla propria pelle, o su quella di un proprio caro, Alessia Romanazzi, psicologa, psicodiagnosta e psicoterapeuta, affronta le radici del problema e offre una serie di esercizi pratici e, perché no, alcuni piccoli trucchi per ritrovare la strada verso la serenità. Una guida per imparare a guardare in faccia le proprie paure, dimostrandoci che significato hanno e poi ripartire, facendoci capire che, per quanto l’ansia risulti spesso una spiacevole inquilina della nostra mente e del nostro corpo, in realtà è solo un’amica dai modi a volte un po’ «burberi». Sfatando così il mito dell’ansia come una «nemica» impossibile da sconfiggere.

 

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.