CON RASPELLI DALLE CHIOCCIOLE ALLEVATE AL CIOCCOLATO PER LE STORIE DI MELAVERDE

Domenica 2 giugno, nella lunga mattinata televisiva di Canale 5, Edoardo Raspelli terrà compagnia agli spettatori dalle 11.20 con una "Storia di Melaverde".
Edoardo Raspelli sarà di nuovo alla scoperta di un piccolo animale e dopo un'accurata ricerca da perfetto Sherlock Holmes tra le cime della Valle Camonica a Darfo Boario Terme (Bs), incontrerà la protagonista della puntata: la lumaca o chiocciola. Scopriremo come vive questo animale, le sue caratteristiche seguendo tutte le fasi della sua crescita, dalle uova fino all'età adulta. Pensate che questo animale veniva allevato nell'antichità fin dall'epoca Romana … questa particolare attività si è tramandata ed evoluta nel tempo, fino ai nostri giorni in cui un giovane agricoltore, deciso a riqualificare il terreno di famiglia, alleva queste chiocciole in modo completamente naturale ... tutto questo in un'azienda ricca di sorprese.
Dalle 11.50, poi, Edoardo Raspelli raggiungerà Orsenigo, in provincia di Como, ospite di una grande famiglia di maestri cioccolatieri che in sette decenni ha trasformato la piccola azienda, fondata nel 1946, in un polo produttivo all'avanguardia nella produzione di cioccolata Italiana straordinaria, che raggiunge con successo tutto il mondo, la ICAM.
Scopriremo quindi i segreti del cioccolato partendo dalla sua materia prima, il cacao, andando a scoprire come viene coltivato e lavorato per poi compiere un lungo viaggio che, dalle Americhe o dall'Africa, lo porta in stabilimento. Entreremo in produzione per vedere come dalla pasta di cacao, ottenuta con le prime lavorazioni, nasce il cioccolato poi trasformato nelle classiche barrette a cui non sappiamo dire di no!

Foto di Elena Tiraboschi

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.