CON MYCAPETOWN I 5 MOTIVI PER VISITARE IL PAESE ARCOBALENO

Tutti pazzi per il Sudafrica, il paese arcobaleno, come l'ha descritto Desmond Tutu storico oppositore dell'apartheid, ricco di paesaggi mozzafiato, natura prorompente e metropoli alla moda. Gli italiani che hanno scoperto questo suggestivo angolo di mondo sono più di 60.000 solo nel 2018. Una meta sempre più ambita, specialmente durante il periodo estivo.

Dal 2016 il portale MyCapeTown supporta sia gli italiani che desiderano visitare il paese sudafricano, sia quelli che intendono trasferirsi a lungo termine. Questo attraverso un sito web completo di informazioni utili e pagine social sempre aggiornate, dove è possibile ricevere già un primo assaggio delle bellezze del Sudafrica con articoli ricchi di spunti, itinerari da scoprire, consigli da local e fotografie mozzafiato.

My Cape Town nasce come guida digitale volta alla promozione turistica di Città del Capo e nel 2018 diventa un’agenzia di intermediazione e consulente specializzato per tutti gli italiani desiderosi di trasferirsi, studiare, fare business o semplicemente pianificare un viaggio turistico in Sudafrica. Attraverso il portale MyCapeTown, agenzia italiana con sede a Città del Capo, è possibile pianificare ogni minimo dettaglio prima della partenza: dalla scelta dell’accommodation più adatta alle proprie esigenze, ai tour e ed esperienze originali da vivere in loco, fino al noleggio dell'auto. Un supporto a 360° per godersi un viaggio senza pensieri né preoccupazioni, accompagnati dalla mano sapiente di MyCapeTown.

Riccardo Petrantoni, founder del sito e profondo conoscitore del Sudafrica, ci spiega com'è nato il progetto: “Ho sempre fatto l'imprenditore e sono attivo lavorativamente su più fronti che mi portano a viaggiare spesso in più continenti. Sono stato a Cape Town per la prima volta nel 2009 ed è stato amore a prima vista. Dal 2017 faccio base a Cape Town e sono riuscito a trasformare una passione per questo paese in un lavoro assieme al mio socio Guido Angelucci, avvocato, nativo italiano ma sudafricano di adozione da più di 20 anni”.

E proprio Riccardo Petrantoni, profondo conoscitore del Sudafrica,  elenca i 5 motivi per visitare Cape Town, base di viaggi ed escursioni, e in generale tutto il magnifico paese del Sudafrica:

1. Wildlife: safari, pinguini, balene, squali bianchi, etc.
Quando si pensa al Sudafrica la mente corre ai suoi emozionanti safari, giornate all’aria aperta dedicate interamente alla natura sudafricana tra avvistamenti di animali e paesaggi incontaminati. In Sudafrica sono tante le strutture dove fare i Safari, anche a poche ore di auto da Cape Town, tutte coperte da tour organizzati da MyCapeTown.

2. Vino e fine dining: La Valle dei Vini nella Penisola del Capo.
Anche in questo caso MyCapeTown organizza tour alla scoperta dei vigneti più prestigiosi del Sudafrica nelle Winelands. Da Paarl a Stellenbosch fino a Franschhoek, visitando le cittadine simbolo della tradizione vinicola di questa regione, vivendo un’esperienza all’insegna della degustazione in paesaggi da sogno ed entrando in contatto con le aziende vinicole della zona, scoprendo i segreti delle loro cantine e degustando i loro prestigiosi vini. Maggiori informazioni

3. Le spiagge di Cape Town, la Garden Route e Kwazulu-Natal.
Quando si pensa all’estate a Cape Town, non si può fare a meno di citare le bellissime spiagge che la caratterizzano. Bagnate da acque cristalline ed incorniciate da panorami incredibili, le spiagge intorno a Cape Town attirano migliaia di turisti da tutto il mondo.
 
4. Friendly Local people e multiculturalismo
La “nazione arcobaleno” come l'ha descritta l'attivista Desmond Tutu è una delle bellezze di questo paese : mix di Europa, Africa, India e Malesia. Una nazione teatro di conflitti per quasi 50 anni ( il famigerato periodo dell'apartheid ), ma che da 25 anni vive una democrazia il cui sogno di integrazione e sviluppo è tangibile.

5. Infrastrutture di ottimo livello e lusso a prezzi accessibili
Dimenticate le strade “africane” percorribili solo con la jeep. Il Sudafrica garantisce strade di livello occidentale percorribili da qualsiasi mezzo. Senza dimenticare le sue strutture ricettive di alto livello, ma a prezzi accessibili per noi europei. Un esempio: una cena di alto livello costa come una cena in trattoria qui da noi in Italia.

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.