CHEF LES COLLECTIONNEURS AL DOLOMITI GOURMETFESTIVAL

Si riconferma anche per quest’anno la partecipazione di les Collectionneurs - community di ristoratori, albergatori e viaggiatori – al Dolomiti Gourmet Festival, kermesse gastronomica ideata da chef Chris Oberhammer del Ristorante Tilia di Dobbiaco per rendere omaggio ai prodotti e alla buona tavola della Val Pusteria.

Dall’11 al 13 ottobre, a Dobbiaco, nel cuore delle Dolomiti (patrimonio mondiale dell’UNESCO) si incontreranno gli chef della community Chris Oberhammer, Eugenio Boer del ristorante Bu:r di Milano, Andrea Besana di Le Ville Relais a La Spezia, e dalla Normandia Arnaud Viel dell’Hostellerie De La Renaissance, per uno scambio culinario con altri ‘colleghi’ del territorio e d’oltralpe.

“Con il Dolomiti GourmetFestival vogliamo mettere a confronto filosofie internazionali e la tradizione della cucina delle Dolomiti – afferma chef Chris Oberhammer, fondatore del festival. E dare la possibilità ai visitatori di conoscere e celebrare l’arte gastronomica di numerosi e rinomati chef”.

Un viaggio gastronomico tra le eccellenze dell’Alta Pusteria che prenderà il via venerdì sera all’interno dello storico Grandhotel di Dobbiaco con una grande festa durante la quale si potranno gustare i piatti classici della regione accompagnati dai vini selezionati.

Sabato 12 ottobre, si accenderanno le luci nell’elegante sala Gustav Mahler del Grandhotel, per il gala dinner’ Chris&Friends’, un live cooking che vedrà protagonisti inoltre gli chef della community Oberhammer, Boer, Besana e Viel per realizzare un esclusivo menù a più mani pensato per esaltare i prodotti del territorio. Ai sommelier Anita Mancini del Ristorante Tilia il compito di condurre il wine pairing.

Domenica l’appuntamento è invece all’agriturismo Klaudehof per gustare piatti della tradizione preparati al momento con i prodotti del maso e dei contadini della zona, come carni, speck, verdure, patate, abbinate a una selezione di vini e birre.

www.lescollectionneurs.com

​'Les Collectionneurs’, presieduta da Alain Ducasse, riunisce ristoratori, albergatori e viaggiatori accomunati dal gusto per il viaggio. La curiosità, l’essere esigenti e la generosità sono i valori condivisi su cui si fonda la community. Nel 2019, 585 indirizzi di ristoratori e albergatori in Europa, tra cui 70 in Italia, sono stati selezionati da les Collectionneurs. Per proporre, condividere indirizzi e per prenotare la prossima ‘destinazione’, la community s’incontra su lescollectionneurs.com

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.