CAPODANNO COME PATRIZI VENETI

L’arrivo del Nuovo Anno è un momento eccezionale da trascorrere facendo un’esperienza da ricordare. Perché non sentirsi allora come dei veri patrizi veneti festeggiando in una Villa considerata Monumento Nazionale, situata lungo la famosa via Imperiale Romana Claudia Augusta, all’inizio della rinomata regione vinicola Valpolicella, nota la produzione del pregiato vino Amarone? Villa del Quar si trova in una privilegiata situazione di privacy, circondata da propri vigneti e protetta da antiche mura, ma il centro della città di Verona si trova a soli 5 km.

Nel pacchetto proposto da Villa del Quar sono inclusi: Una atmosfera accogliente con un sottofondo musicale; Welcome drink; Dolce Benvenuto dello Chef e una bottiglia di Valpolicella all’arrivo in camera; Aperitivo al Bar Salgari con flûte di bollicine con amuse-bouche; Cenone di Capodanno al ristorante Arquade (vini esclusi); Brindisi di mezzanotte; 2 notti in camera doppia; Prima colazione a buffet.
Prezzo 145 euro per persona in camera doppia.

Il Ristorante Arquade propone un delizioso menù per la Cena di Capodanno:

Aperitivo al Bar Salgari: Flûte di bollicine e Amuse bouche

Corona di lampone e basilico, capasanta scottata con mele Millefoglie di carpaccio di manzo e tartufo

Risotto ai frutti di mare con cialda di cozze e gamberi Siciliani

Fagottino di anatra con brodo di zafferano e pera marinata al lime

Filetto di maialino con purea di mela, salsa di birra rossa e caramello di scalogni

Filetto Wellington con crema di zucca, spugna di prezzemolo e patate marinate al forno

Tortino di pistacchi e gel di lamponi, polvere di latte, gelato ai frutti di bosco

Catalana di noci con meringa e crema di mascarpone

Brindisi di Mezzanotte

Farà da cornice sontuosa e allo stesso tempo discreta al vostro Capodanno Villa del Quar, antica villa patrizia con dodici camere doppie e tredici “lifestyle suites”, che anche negli arredi cita il neoclassicismo dell’architettura esterna e lo stile Impero. Il palazzo padronale risale al XVI secolo, come attestato dalla data del 1539 posta su un fregio, mentre un altro corpo di fabbrica è stato ampliato e rimodernato nel Settecento.

 

Villa del Quar dispone anche di eliporto ed ha ricevuto numerosi ospiti illustri. Il suo rinomato ristorante Arquade offre un menu composito che propone piatti del territorio oltre a piatti gourmet. Gli ospiti degustano le pietanze nella luminosa veranda coperta adorna di piante o negli eleganti spazi del ristorante interno. La Villa è molto rilassante, con il suo curatissimo giardino adorno di una piscina a forma di trifoglio, i salotti, la sala da tè e da lettura, sala fitness, sala convegni, il Bar Salgari. E questa è un’altra storia, perché il nonno materno dell’attuale proprietario era parente di Emilio Salgari, che – pochi lo sanno – era nativo di Verona, dove anche riposa.

Villa del Quar*****L– Via Quar 12 – 37020 San Pietro in Cariano (Verona)
Tel. 045/6800681 – Fax 045/6800604 www.hotelvilladelquar.it

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.