CANTINE APERTE IN TOSCANA È FESTA CON DANTE IN VIGNA

Una campagna promozionale è già on line su sito e social di MTV Toscana per un anno intero di appuntamenti in Toscana dedicati al vino che avranno Dante come filo conduttore, dai picnic alle degustazioni, passando per concerti e letture tra i filari di brani del Sommo Poeta

Cantine Aperte torna finalmente in presenza e nelle sue date tradizionali. Anzi, per il 2021 si fa il bis. In tutta la Toscana il celebre appuntamento per i wine lovers quest’anno sarà sviluppato in due fine settimana, quello del 29-30 maggio e dal 19 al 20 giugno.

Dante in Vigna sarà anche per l’evento il filo conduttore per le celebrazioni dei 700 anni dalla morte del Sommo Poeta è infatti questo il leitmotiv scelto da Movimento Turismo del Vino Toscana per tutte le attività che da maggio a dicembre porteranno gli appassionati a tornare in cantina.

«Dopo l’evento “Home Edition” del 2020, quando ancora non si poteva ospitare in presenza in cantina – spiega il presidente del Movimento Turismo del Vino Toscana, Emanuela Tamburini – finalmente l’enoturismo toscano riparte proprio dal suo evento più caratteristico, Cantine Aperte che come tutti i nostri eventi del 2021 sarà dedicato a Dante, in vigna ovviamente, continuando la collaborazione con la Scuola Internazionale Comics di Firenze».

Dal trekking alle merende in vigna, fino alle degustazioni guidate con la lettura di Dante: i programmi di Cantine Aperte in Toscana. Da Bolgheri alla Maremma, dalle terre di Arezzo a quelle di Pisa, passando per le Docg storiche come San Gimignano, Montepulciano, Montalcino e il Chianti, fino a Carmignano. La Toscana del vino aprirà le porte ai wine lovers che, su prenotazione, potranno passare una giornata di nuovo a contatto con il vigneto e con le cantine. Si va dal “wine walk tra le vigne” a degustazioni che portano dall’Empireo all’Inferno.

Poi pranzi al sacco nel bosco e in vigna, letture della Divina Commedia tra i filari, installazioni d’arte dal vivo. Ancora pedalate tra i filari, o fine settimana all’insegna del relax nei wine resort e negli agriturismi delle cantine del Movimento. Per tutti i gusti e per tutte le età, tanti infatti anche i programmi per i più piccoli, per avvicinarli a questo magico mondo, saranno due week end all’insegna della rinascita del turismo esperienziale offerto dalle cantine del Movimento Turismo del Vino Toscana.

I programmi di tutte le iniziative sono disponibili on line sul portale www.mtvtoscana.com

 

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.