BOOK1 IL NUOVO HOSTEL DI DESIGN A AARHUS


Brøchner Hotels apre oggi 6 maggio i battenti dell'ex biblioteca civica di Aarhus con BOOK1, un ostello di design di lusso pensato per rispondere alle esigenze dei viaggiatori d’oggi.

Con BOOK1 Design Hostel, Brøchner Hotels amplia la sua offerta, spostandosi per la prima volta fuori da Copenaghen e proponendo un concept completamente nuovo. L'ostello si trova nel centro di Aarhus, la seconda città più grande della Danimarca, a due passi dal celebre museo d'arte ARoS e dal cuore pulsante della città. La struttura occupa l’edificio che dal 1934 aveva ospitato la biblioteca della città, ora trasformato in un ostello di design nel rispetto dell'architettura originale.

L’obiettivo del progetto è quello di offrire un’esperienza più ampia e di livello più alto rispetto a quella di un ostello tradizionale.
BOOK1 combina gli elementi tipici dell’ostello – come i dormitori, il servizio di lavanderia, i tavoli da ping pong – con quelli di un hotel di lusso: camere e suite private, sauna e arredi di design. Una delle caratteristiche più particolari di questa sistemazione ibrida sono i dormitori ispirati ai lussuosi capsule hotel giapponesi e che in un certo senso strizzano l’occhio agli scaffali della biblioteca che un tempo occupavano l’edificio. BOOK1 si rivolge quindi ai viaggiatori alla ricerca di un’esperienza, una qualità e un design fuori dal comune.

«Vogliamo che i nostri ospiti respirino la stessa atmosfera cool di un boutique hotel, ma allo stesso tempo desideriamo offrire loro un’esperienza di soggiorno in ostello assolutamente unica nel suo genere -  spiega Nickolas Krabbe Bjerg, CEO di Brøchner Hotels - siamo convinti che i viaggiatori di oggi sfuggano a qualsiasi classificazione. Ciascuno viaggia in base alle proprie esigenze, e le esigenze variano: alla vacanza in famiglia può seguire un viaggio di lavoro la settimana successiva, e magari una fuga romantica nel weekend. Di conseguenza, sentirsi sempre a casa è importante quanto un buon rapporto qualità-prezzo. BOOK1 è la nostra risposta a questa esigenza: il connubio perfetto tra un hotel e un ostello».


Esperienze, design e buon cibo sono gli ingredienti principali della proposta di BOOK1. L’area ristorazione è gestita dalla nota catena locale MIB e offre un mix di proposte gastronomiche che vanno dalla pizza nordica allo “smørrebrød” danese e comprendono anche un panificio e una deliziosa colazione bio.
Il bar della hall rispecchia lo stile dell’ostello e propone formule particolari come Bunks & Buckets, ovvero la possibilità di ordinare drink da condividere in diversi formati, o Bottoms Up, con prezzi scontati tutti i giorni tra le 17:00 e le 18:00. Grazie alle aree relax dislocate nella struttura, BOOK1 è il luogo perfetto per prendere un caffè, organizzare una riunione o lavorare mentre si è in viaggio.

In occasione dell’apertura di BOOK1, agli ospiti saranno anche riservate offerte speciali nei negozi, caffè e ristoranti di Aarhus che aderiscono a GO LOCAL, una rete ideata e gestita da Brøchner Hotels e rivolta a turisti e locali.

 

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.