BIRRA FORST AL CHEESE DI BRA

L’azienda altoatesina è stata la prima birra presente alla precedente edizione e rinnoverà la sua presenza alla prossima che si terrà dal 20 al 23 settembre 2019, presentando le sue specialità birrarie a ospiti e addetti ai lavori.

La manifestazione internazionale dedicata ai formaggi a latte crudo, organizzata dalla Città di Bra e Slow Food con il sostegno della Regione Piemonte, è il più importante evento internazionale sul tema e la dodicesima edizione della kermesse attirerà visitatori da tutto il mondo.

Il centro storico della città accoglierà pastori, casari, formaggiai e affinatori per un momento di confronto sui principali e più attuali temi legati agli aspetti agricoli, economici, sociali e culturali della filiera casearia, spaziando dall’attenzione alla qualità delle materie prime, al benessere animale, alla tutela del paesaggio.
 
L’azienda altoatesina sarà una delle assolute protagoniste per quanto concerne l’abbinamento al mondo della birra proponendo alcune delle sue specialità: FORST 1857, FORST V.I.P. Pils, FORST Puro Malto, FORST Kronen, FORST Felsenkeller Bier, FORST Sixtus, FORST Heller Bock, oltre alla Weihenstephan Hefe Chiara.
 
Inoltre, sono previste degustazioni su invito della FORST Felsenkeller Bier, abbinata ad alcuni prodotti tipici dell’Alto Adige (Speck, Kaminwurzen, Schüttelbrot, formaggi di malga).
 
Il pubblico avrà anche la possibilità di acquistare (per asporto) confezioni 6pack componibili con le referenze Birra FORST da 33cl (Kronen, 1857, Felsenkeller e Sixtus).
 
Birra FORST, da sempre vicina ai temi della sostenibilità, della provenienza delle materie prime e della territorialità, oltre ai prodotti birrari, porterà con sé la propria missione e vocazione, che da sempre lega fortemente l’azienda al proprio splendido territorio, l’Alto Adige.
 
www.forst.it

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.