BILANCIO E PROSPETTIVE DEL BOUTIQUE TORRE DI CALA PICCOLA CON STEFANIA MARCONI

 
«La stagione turistica 2020, nonostante sia partita in ritardo, ha fatto registrare un trend molto positivo, specialmente nell'altissima stagione – esordisce Stefania Marconi, direttrice del Boutique Torre di Cala Piccola di Porto Santo Stefano – la nazionalità dei nostri ospiti è stata, come previsto, composta nella quasi totalità di italiani, che hanno scelto la nostra location per i suoi servizi e perché dotata tra l’altro di ampi spazi e immersa nel verde».

Tra i ‘fiori all’occhiello’ del Boutique Torre di Cala Piccola il ristorante Torre d’Argento con l’emergente chef Francesco Carrieri e il giardino panoramico con il suo impareggiabile spettacolo del tramonto.

«I soggiorni, soprattutto quelli di agosto, sono stati più lunghi rispetto agli  anni scorsi – prosegue la Direttrice – e il nostro ristorante, che ha rispettato tutte le norme Covid 19, ha riscontrato tantissimi feedback positivi».

Per quanto concerne i progetti futuri dell’hotel Stefania Marconi ricorda: «Stiamo valutando per degli immediati investimenti: l’acquisto di un nuovo software gestionale alberghiero (front office, contabilità, magazzino/economato, gestione tavoli ristorante,ecc.) con uno dei migliori sul mercato. A breve concluderemo il contratto in modo da fare la formazione a novembre ed essere operativi ad inizio anno nuovo; inoltre, faremo un investimento sulla copertura della terrazza aperta del ristorante, sarà una struttura bioclimatica molto bella e funzionale».

«Purtroppo, rimane l’incognita Covid 19 – conclude la Direttrice – ma noi vogliamo pensare positivo e porci al momento la riapertura della nostra struttura per la prossima Pasqua ».

 

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.