BARCELO' HOTEL GROUP ACQUISISCE L'HOTEL MIDAS DI ROMA

Situato sulla via Aurelia

Barceló Hotel Group annuncia un investimento da 60 milioni di euro per l'acquisizione e la successiva ristrutturazione di un hotel a 4 stelle da 350 camere, precedentemente di proprietà del fondo Alpine Capital, situato sulla centrale Via Aurelia di Roma.

L'Hotel Midas, punto di riferimento nel segmento MICE della Capitale italiana, si caratterizza per il suo spettacolare centro congressi con 17 sale riunioni in grado di ospitare fino a 1.300 persone. L'hotel, inoltre, si distingue per i suoi ampi giardini con piscina e per la sua completa offerta gastronomica, che lo rendono l'albergo ideale per ospitare qualsiasi tipo di evento a Roma.

L'obiettivo della società è riposizionare l'emblematico hotel e trasformarlo in una delle migliori strutture per eventi e congressi di Roma. Dopo la ristrutturazione, il nuovo hotel sarà commercializzato con il marchio Barceló.

Con l'acquisizione di questo nuovo hotel a Roma, e dopo le recenti aperture a Varsavia e in Slovenia, Barceló Hotel Group conferma il suo impegno di espansione nel continente europeo, dove la catena ha aperto il suo primo hotel a Praga, nel 1993.

Attualmente la catena alberghiera gestisce 16 hotel in Bulgaria, Repubblica Ceca, Germania, Grecia, Ungheria, Italia, Malta, Polonia, Portogallo e Slovenia, generando un impatto positivo sullo sviluppo economico, culturale e sociale delle città in cui sono situati, attraverso la creazione di posti di lavoro diretti e indiretti e la collaborazione con i fornitori locali.

0 Commenti

Lascia un commento

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy

Sabino Cirulli

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.