AL VIA LA CAMPAGNA “#BAUTHEWAY” DI LOCAUTO PER IL TRASPORTO IN SICUREZZA DEI CANI IN AUTO

Estate. Tempo di vacanze e, come purtroppo accade, tempo di abbandono degli animali. Diventato a tutti gli effetti un reato previsto dal nostro ordinamento ai sensi dell’articolo 727 del codice penale, stando agli ultimi dati sul randagismo forniti dalla Lav (Lega anti-vivisezione), nei mesi di giugno, luglio e agosto si registra ogni anno in Italia il massimo picco di abbandoni di cani: si stima ammontino a circa 60.000 nei tre mesi estivi (su un totale annuo di circa 150.000 casi).

“In Locauto siamo da sempre attenti alle dinamiche sociali - dice Raffaella Tavazza, Vice President di Locauto - con la campagna “BAU THE WAY” che strizza l’occhio al termine inglese “by the way”, vogliamo sensibilizzare tutti i nostri clienti, anche quelli che pensano di lasciare a casa il proprio cane durante il periodo estivo in qualche pensione per animali, dimostrando che si può comunque viaggiare in compagnia del proprio cane: basta volerlo”.

Per Locauto diventa dunque di primaria importanza agevolare il trasporto dei propri cani durante l’esperienza del noleggio.

Con “BAU THE WAY” i clienti Locauto possono trasportare il proprio cane a bordo dell'auto noleggiata senza alcun tipo di pensiero: la pulizia della vettura al termine del noleggio è già compresa nel servizio unitamente ad un kit contenente tutti gli strumenti necessari per far viaggiare il proprio cane in totale sicurezza nel pieno rispetto della normativa vigente. Il kit comprende un telo agganciabile ai sedili posteriori e una cintura di sicurezza, il tutto raccolto in una sacca, e rimarrà in dote al cliente una volta terminato il noleggio.

La campagna di comunicazione dell’iniziativa vede alcuni dipendenti di Locauto protagonisti in prima persona nella sensibilizzazione verso la cura del proprio cane, posando accanto ai loro inseparabili amici per dimostrare l’importanza di questa iniziativa.

“I grandi progetti meritano di essere sostenuti in prima persona - ha proseguito Raffaella Tavazza - ed è per questo che insieme alla Presidenza, agli amministratori ed al management aziendale abbiamo voluto mostrare il lato umano dei professionisti posando insieme ai nostri cani”.

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.