A TAVOLA CON LEONARDO ALL’ANTICA OSTERIA LA RAMPINA

La Rampina di San Giovanni Milanese (Mi) prosegue con la kermesse di eventi della rassegna “Musica… cibo per l’anima”.

Venerdì 13 settembre, infatti, dalle ore 20.30 si svolgerà l’evento dal titolo “A tavola con Leonardo”, una serata interamente dedicata al genio rinascimentale e alla cucina Cinquecentesca. Il suggestivo giardino del ristorante, un luogo incantevole e permeato di storia, torna così ad animarsi e a intrattenere gli ospiti con appuntamenti speciali.

Per l’occasione, La Rampina porterà in tavola la storia, ideando una cena ispirata alla tradizione culinaria del Cinquecento italiano, secolo che ha visto protagonista Leonardo Da Vinci, un uomo dal profondo ingegno e dal talento universale. Lo chef Luca Gagliardi reinterpreterà il piatto “Riso con lacte de mandole” di Maestro Martino da Como, il più importante cuoco e gastronomo italiano del XV secolo, con la portata “Risotto alle mandorle tostate, formaggio di pecora e cannella”. 

La serata vedrà inoltre protagonista la compagnia teatrale “Il Vuoto Pieno”, la quale rievocherà la famosa battaglia dei Giganti del 1515, combattuta nella campagna su cui oggi sorge L’Antica Osteria La Rampina e che determinò la scelta di Leonardo di trasferirsi in Francia, dove morì quattro anni dopo.

L’evento storico diviene qui un vero e proprio pretesto per cercare di spiegare, attraverso parole, canzoni e musica, la ricerca della perfezione di un genio senza eguali, ma soprattutto per raccontare i vizi e i difetti di quello che, dopotutto, era un uomo come tanti e di cui quest’anno ricorrono i 500 anni dalla morte. 
Al termine della serata, gli ospiti verranno omaggiati con il libro

“A Tavola con Leonardo. I cuochi italiani interpretano il Genio di Vinci e il suo tempo” di Guido Stecchi: non un volume di ricette, ma una raccolta di piatti ideati da 50 professionisti del buon mangiare, con l’intento di commemorare attraverso il cibo le vita e le opere del formidabile scienziato.
 
Il costo della serata è di 50€ a persona, comprensivo di cena con vini inclusi, spettacolo e libro. Il menu degustazione si articola nelle seguenti cinque portate:

Aperitivo di Benvenuto con spumante e Alborelle fritte
Agoni in carpione con agretti
Risotto alle mandorle tostate con formaggio di capra e cannella
Faraona in casseruola avvolta in foglie di vite e salsa all’uva rossa
Torta alle more con profumo di rosa canina
 
Per info e prenotazioni 02.9833273 e rampina@rampina.it.

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.