A GAIOLE IN CHIANTI L’OSTERIA DI MELETO IL LUOGO DEL BUONO

Un ambiente affascinante dove assaporare, dalle 11 del mattino a tarda sera, i piatti della tradizione toscana fatti con prodotti del territorio  a filiera corta, talvolta a “metro zero”. Questo sarà l’Osteria Meleto, aperta ai piedi del Castello.
Situata nella vecchia fornace che, in passato, serviva per cuocere i mattoni usati per costruire gran parte dei casali di Gaiole in Chianti (Si), l’Osteria offrirà  un’accoglienza calda, grazie alla guida di Jonathan Rampi e Lara Valentini, già proprietari de La Casa del Buono di Terranuova Bracciolini (AR), unica osteria toscana a essere stata inserita nel libro edito da Slow Food  “Ostinati”, che racconta 15 storie di osti resilienti.  
 

<< La nostra scelta è stata selezionare dei professionisti del settore che con noi condividono la scelta di valorizzare i prodotti toscani con  un’attenzione particolare all’ambiente - afferma Michele Contartese, direttore generale di Castello di Meleto - abbiamo quindi scelto dei partner giovani e entusiasti, come lo siamo noi ogni giorno nel nostro lavoro>>.  Accanto a Jonathan Rampi in cucina ci sono Lara Valentini e Alessio Corazzi  in sala, tutti under 40.
 

“Gli osti, quelli veri, si prendono cura del cliente ma anche dell’ambiente, scegliendo i produttori e i prodotti,  preservano conoscenze che altrimenti andrebbero perdute, tengono vivo il legame con il territorio e la propria comunità”. Così si legge nella prefazione del libro Ostinati e così viene descritto Jonathan. Una descrizione che ha molti tratti in comune con il ruolo di Castello di Meleto.
 

<<Abbiamo scelto di intraprendere questo nuovo percorso, che si affianca a La Casa del Buono, perché con Castello di Meleto condividiamo la filosofia,  teniamo al territorio e all’economia locale – sottolinea Jonathan Rampi – coltiviamo il nostro orto, conosciamo per nome i nostri fornitori, tutti in terra toscana, prestiamo attenzione all’ambiente, tanto che la nostra è una Agri-osteria>>.
 

Tra i prodotti di Castello di Meleto che saranno utilizzati e valorizzati in cucina: il miele, l’olio extravergine di oliva e naturalmente i vini.
 
Informazioni e prenotazioni: osteria@castellomeleto.it – 333/9443147

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.