SETTIMANA BIANCA O WEEKEND SULLA NEVE? SULL'ALPE DI SIUSI È FACILE SCEGLIERE LA VACANZA IDEALE

175 km di piste da favola dove poter mettere alla prova le proprie doti sciistiche, il miglior  snowpark d’Italia (e 3° al mondo) con fantastici rail, kicker, box e whoop, 80 km di sentieri innevati da scoprire con gli  sci di fondo o con le ciaspole: per gli amanti della montagna l’Alpe di Siusi è un vero paradiso.
 
Quindi quale posto migliore per passare un fantastico weekend sulla neve o addirittura una settimana bianca in coppia o con tutta la famiglia?
 
A Castelrotto, suggestivo borgo medievale alle pendici delle Dolomiti,  l’Hotel Lamm – 4 stelle Superior recentemente rinnovato in chiave  alpine chic – c’è tutto quanto occorre per trascorrere indimenticabili giornate all’insegna del divertimento, del relax e della buona tavola.
 
55 camere design, tra cui due suite con sauna e whirpool private, una fitness room per allenamenti individuali o con personal trainer, una spettacolare  oasi spa all’ultimo piano con sauna finlandese, biosauna, bagno turco, docce esperienziali, zona relax con lettini di cirmolo indoor e outdoor e un ampio menù di trattamenti benessere, e una  scenografica skypool (a temperatura costante di 30°) con vista sulle vette imbiancate e sui tetti di Castelrotto.

Non solo. La sera, lo chef Marc Oberhofer sa deliziare anche i palati più esigenti con la sua ricercata cucina al Ristorante zum Lampl o, da dicembre 2019, nella  nuovissima Lamplstube, 3 tavoli per un massimo di 10 posti a sedere dove lo chef altoatesino propone la sua  fine fusion cuisine in un ambiente privato ed esclusivo.
 “È un regalo che ho fatto a me stesso e ai miei ospiti” afferma chef Oberhofer, “un altro capitolo che si aggiunge alla mia storia e che scrivo con emozione ed entusiasmo. Volevo un luogo intimo e accurato dove poter continuare a sperimentare la mia  cucina, fra tradizione e creatività, sempre nel rispetto di quegli standard di qualità e sostenibilità che caratterizzano la filosofia dell’hotel”.
La cantina è affidata al maître sommelier Robert Beuger, già responsabile wine in hotel. Il servizio in sala al giovane Patrick Raich.
 
Fino al 13 aprile 2020 sono due i pacchetti esclusivi che l’hotel mette a disposizione dei suoi ospiti: il pacchetto “Get active”, dedicato a chi vuole regalare del tempo a se stesso e rigenerare corpo e spirito, include 7 notti con meditazione con ciotole di canto tibetanela mattina per iniziare bene la giornata, un’escursione guidata sull’Alpe di Siusi in compagnia di una guida esperta, oltre a un pacchetto beauty che include un body wrap rilassante, un trattamento viso e un massaggio rigenerante per la schiena Dynamic Recreation Back Massage. Da euro 1.100,00 a persona. Il pacchetto “Relax your mind” è invece per una toccata-e-fuga dalla routine quotidiana e include 3 pernottamenti, la meditazione mattutina, uno Sport&Vitality impacco corpo rilassante e un massaggio alla schiena per sciogliere le tensioni e lo stress da città. Da euro 485,00 a persona.
In entrambi i pacchetti sono inclusi aperitivo di benvenuto, ricca colazione a buffet con specialità altoatesine, cena a più portate con menù locale, mediterraneo e internazionale preparata da chef Oberhofer e dalla sua brigata di cucina, accesso all'area benessere con sauna finlandese, biosauna, bagno turco, docce sensoriali, area relax con lettini di cirmolo, rooftop sky pool (30° C) e idromassaggio, Mobilcard Area vacanze Alpe di Siusi Live Card per l’uso gratuito del trasporto pubblico (l’area è interamente car free) e il 10% di sconto sul noleggio sci.

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.