SERENO LAGO DI COMO A TAVOLA CON TANTE NOVITÀ

Il Sereno Lago di Como, hotel 5 stelle lusso progettato da Patricia Urquiola, ha riaperto per la stagione 2021 con tantissime novità dedicate al food&beverage.

Oltre alla cucina stellata di Berton Al Lago, ristorante Michelin diretto dallo chef Andrea Berton e guidato dallo chef Raffaele Lenzi, Il Sereno Lago di Como propone infatti a tutti gli ospiti nuove esperienze esclusive.
 
Un nuovo menu di cocktail e drink analcolici, ispirato al giardino verticale dell'hotel realizzato dal famoso botanico Patrick Blanc. Il profumo intenso delle piante e dei fiori che circondano l’hotel e l’incredibile aroma delle erbe aromatiche del giardino dello Chef diventano protagonisti dei cocktail serviti agli ospiti: un mix esplosivo che si basa sulla natura, la stagionalità e la sostenibilità.

La nuovissima Culinary Escape in partnership con uno dei marchi di Champagne più prestigiosi al mondo, Dom Pérignon. L'esperienza inizia con un benvenuto in camera a base di Champagne Dom Pérignon e canapés abbinate, e prosegue con un viaggio di contrasti nell'eccezionale menu degustazione di sette portate Contrasti creato dal rinomato chef Raffaele Lenzi del Ristorante Stellato Berton Al Lago. Il Dom Pérignon Vintage 2010 sarà accompagnato da ingredienti esclusivi come caviale, ostriche, foie gras, Culatello e parmigiano vacche rosse.

Il corner Champagne, per un aperitivo esclusivo, ogni giorno dalle 17.30 alle 20, per ammirare il sole tramontare sul lago dalla terrazza panoramica. Nel nuovo corner è infatti possibile sorseggiare un calice a scelta tra un’ampia proposta di Champagne o di Spumante accompagnato da gustosi finger food creati per rendere l’esperienza ancora più speciale.
 

 

Claudio Zeni

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’, il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso 'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano).

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.