Lugana Montonale, inizio di vendemmia con premio da Wine Spectator

Partenza “col botto” per la vendemmia di Montonale, in Lugana: arriva dagli USA la notizia dei 91/100 assegnati da Wine Spectator a Orestilla 2016, il Lugana monocru di casa Girelli.



Il riconoscimento ha portato una ventata di entusiasmo in azienda, a compensare le fatiche del periodo più impegnativo dell’anno in vigna e in cantina. «La stagione vegetativa della vite è iniziata con 10 giorni di ritardo rispetto al 2017» sostiene Valentino Girelli, agronomo, «ma il germogliamento è stato regolare e la fioritura rigogliosa. A inizio stagione, le abbondanti piogge hanno permesso alle piante di accumulare una buona scorta d’acqua, che si è rivelata provvidenziale per contrastare gli effetti nel siccitoso mese di agosto. La qualità attesa è ottima, e a oggi anche la quantità, considerato che la grandine ci ha risparmiati».



È ottimista l’enologo Roberto Girelli: «Le analisi prevendemmiali mostrano valori incoraggianti: acidità perfetta, struttura e mineralità ricche. Dalle prime ore del mattino stiamo raccogliendo i grappoli di Turbiana destinati al Luce d’Alba, il nostro metodo classico. Poi toccherà a quelli dedicati a Montunal e, a inizio ottobre, a Orestilla. La fermentazione sarà affidata come sempre ai lieviti indigeni: vogliamo che i nostri vini siano espressione totale del nostro territorio».



NELLA FOTO UNA FASE DELLA VENDEMMIA

0 Commenti

Lascia un commento

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy

Roberto Vitali

Laureato in Lettere alla “Cattolica” di Milano, ho cominciato durante l’università a scrivere per il quotidiano della mia città, “L’Eco di Bergamo”, al quale – pur essendo oggi in età di pensione – continuo a collaborare sia sul cartaceo che sul sito web. Sono stato addetto stampa di enti pubblici, direttore di Teleorobica, direttore-editore del mensile “Bergamo a Tavola” (1986-1990) poi trasformato in “Lombardia a Tavola” (1990-2002) e poi venduto (oggi vive ancora trasformato in "Italia a Tavola"). Mi sono sempre occupato, oltre che della cronaca bianca della mia città, di enogastronomia e viaggi. Ho collaborato alla Rai-Gr1, vinto premi giornalistici in tutta Italia e scritto qualche libretto, tra cui “La cucina bergamasca – Dizionario enciclopedico” e una Guida dei ristoranti di Bergamo città e provincia. Mi piace l’Italia e tutto quello che di buono e bello sa offrire. Spero, con i miei scritti, di continuare a farla amare da tanti altri lettori. 338.7125981

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.